Mafia, 40 anni fa la morte di Peppino Impastato

09 Mag, 2018, 10:44 | Autore: Santina Resta
  • Peppino Impastato: ucciso dalla mafia, vivo per sempre nei nostri cuori

Animato fin da giovanissimo da questa sua passione, Peppino intraprende una lunga serie di progetti culturalmente e politicamente impegnati e fonda nel 1965 il giornale "L'idea socialista", nel 1976 il Circolo "Musica e cultura" e nel 1977 "Radio Aut", radio libera autofinanziata, attraverso la quale, soprattutto con il programma "Onda pazza a Mafiopoli" denuncia i crimini e gli affari dei mafiosi di Cinisi e Terrasini.

Anche Giuseppe Impastato, detto Peppino, dovette fare i conti con la criminalità organizzata: il giornalista e attivista siciliano fu ucciso nella notte tra l'8 e il 9 maggio del '78. Il 9 maggio 1978 fu ritrovato in una Renault 4 rossa a Roma, in via Caetani, il corpo di Aldo Moro, ucciso dalle Br dopo 55 giorni di rapimento. Il suo corpo venne posizionato sui binari della ferrovia Trapani-Palermo e fatto saltare con una carica di tritolo, per inscenare un suicidio nel tentativo di distruggerne anche l'immagine pubblica. La morte di Peppino rimase confinata nel dimenticatoio. "Bisogna educare i ragazzi alla ribellione", ha detto il fratello di Peppino, Giovanni. Nel 1992 il Tribunale di Palermo decise di archiviare una seconda volta il caso Impastato ritenendo impossibile arrivare ai colpevoli. Grazie alle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, Salvatore Palazzolo, arriva la conferma della matrice mafiosa del delitto e che i mandanti dell'omicidio sono Gaetano Badalamenti e il suo vice Vito Palazzolo. Il boss, intanto, era già stato condannato a New York nel processo sulla Pizza Connection e si trovava in carcere da tempo per il reato di traffico internazionale di droga. Entrambi sono morti in carcere. Sullo sfondo è poi rimasto un filone ancora oscuro, relativo al presunto depistaggio nelle indagini in cui sarebbero stati coinvolti alcuni rappresentanti delle istituzioni. Non molti anni fa è stato dedicato a lui il film "I Cento Passi", diretto da Marco Tullio Giordana (Peppino interpretato da Luigi Lo Cascio) nel suo ruolo che racconta la sua straordinaria e tenace lotta alla mafia. E ogni anno a Cinisi si svolge il Forum Sociale Antimafia, uno degli appuntamenti più importanti a livello nazionale nella galassia degli eventi legati all'antimafia.

Raccomandato: