Casa » Sport

"Sì alle seconde squadre": Costacurta annuncia la rivoluzione del calcio italiano

09 Mag, 2018, 16:59 | Autore: Eufebio Giannola
  • Alessandro Costacurta

Sulla possibilità di iscrivere nella serie inferiore le seconde squadre da parte delle società del campionato italiano se n'era parlato soprattutto dopo la mancata qualificazione al Mondiale in Russia. Una novità, quella delle seconde squadre, che evidentemente cancellerebbe ogni chance del Messina di ambire ad un ripescaggio tra i professionisti. Ecco le dichiarazioni di Costacurta. Proprio come il Real Madrid Castilla e il Barcellona B, squadre che militano nelle categorie inferiori e permettono ai club di far giocare i proprio giovani talenti in tornei competitivi e non in campionati "primavera", anche i club italiani lo potranno fare.

"I club di Serie A potranno chiedere di entrare e iscrivere il loro secondo team al campionato di Lega Pro: occuperanno i posti dei club che non si iscrivono" Quindi non ci saranno ripescaggi e le squadre saranno composte da Under 21 e da due fuori quota Under 23.

"Le squadre B - si legge sulla rivista Undici - saranno composte di calciatori under 21, con la possibilità di introdurre due fuoriquota under 23".

FIGC, Costacurta: "Le squadre parteciperanno al campionato regolarmente, potendo essere promosse o retrocedere".

Raccomandato: