Studi di settore: approvati i correttivi anticrisi

09 Mag, 2018, 02:15 | Autore: Doriano Lui
  • Agenzia delle entrate

Inoltre, sono state introdotte modifiche "finalizzate all'acquisizione di dati utili per la costruzione e/o l'aggiornamento degli indici sintetici di affidabilità fiscale".

Nel comunicato stampa pubblicato dall'Agenzia delle Entrate il 7 maggio 2018 viene ricordato che, nella sezione del portale dedicata agli studi di settore è riportata la tempistica con la quale sono messi a disposizione dei contribuenti e degli intermediari i dati, gli elementi informativi e i software di supporto relativi agli studi di settore, previsti dal provvedimento del 18 giugno 2015, di attuazione dell'articolo 1, commi da 634 a 636, della legge n. 190/2014. Anche sul fronte degli studi di settore c'è una novità: da ieri, i soggetti cui si applicano, possono trovare nel proprio cassetto fiscale i dati e le notizie relative al quinquennio 2012-2016.

Nel cassetto fiscale, da oggi, sarà presente il prospetto riepilogativo degli studi di settore, mediante il quale sarà possibile consultare i dati dichiarativi presentati e, in caso di errori o omissioni, si potrà regolarizzare la propria posizione nei confronti del Fisco. In una nota pubblicata nella serata di lunedì, il direttore dell'Agenzia delle Entrate spiega come verranno individuate le nuove attività economiche, suddivise per settore, per le quali saranno elaborati gli indici. 2017. I modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore sono stati successivamente modificati con il provvedimento del 15 febbraio 2018 di "Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore e dei parametri, dei relativi controlli con i modelli REDDITI 2018 e di modifiche alla modulistica degli studi di settore".

Ai suddetti indici vanno aggiunti quelli già approvati dal MEF (pari a 69) con il D.M. 23 marzo 2018.

- 14 sono inerenti alle attività professionali.

I contribuenti che risulteranno affidabili agli Isa avranno accesso a importanti benefici premiali.

Raccomandato: