Facebook crea un team dedicato per studiare la blockchain

10 Mag, 2018, 22:01 | Autore: Piera Gizzi
  • Nuove alleanze europee per blockchain e AI

Sarà così per il colosso di Menlo Park guidato da Mark Zuckerberg che ieri ha annunciato un massiccio riassetto nella governance societaria. Uscire, eventualmente, indenni da una vicenda che ha destato scalpore a livello mondiale come quella relativa alla questione Cambridge Analytica rappresenterebbe una prova di forza non da poco per quello che resta il più popolare tra i social network.

"Dopo quasi quattro anni incredibilmente appaganti alla guida di Messenger, ho deciso che è arrivato il momento di affrontare una nuova sfida".

La strategia di mettere Marcus in Blockchain era già stata anticipata dallo stesso Zuckerberg all'inizio dell'anno, parlando della piattaforma per lo scambio di criptomonete, proveniente da Paypal e che fu acquisita da Facebook nel 2014.

Il nuovo assetto dirigenziale poggia su tre pilastri fondamentali: Facebook, con le sue affiliazioni digitali, Instagram, WhatsApp e Messenger; un'area speciale, dedicata alle nuove piattaforme infrastrutturali e infine, a grande sorpresa, la Central products services, ossia una sezione dedicata alla pubblicità, agli Analitycs, alla crescita e al Management.

Il numero uno della divisione News Feed di Facebook (una delle più importanti per il social network) Adam Mosseri diventerà il vicepresidente di prodotto per Instagram, andando a ricoprire il posto vacante lasciato da Kevin Weil, anche lui alla blockchain insieme a Marcus.

Facebook guarda seriamente alle potenzialità della blockchain. Non è chiaro se la funzionalità sarà come Bitmoji e richiederà quindi all'utente di assemblare il proprio avatar online o se Facebook integrerà la sua nuova tecnologia di riconoscimento facciale, anche se quest'ultimo percorso sarebbe un modo pratico per il sito per attirare gli utenti a utilizzare una funzione molto critica per i sostenitori della privacy. Quella che è una notizia confermata dai maggiori organi di stampa internazionali, tuttavia, non consente di elaborare in maniera netta delle previsioni su ciò che Zuckerberg vorrà fare della tecnologia di sicurezza che sta alla base del mondo delle bitcoin. Potrebbe decidere di usare la blockchain per altri scopi, ad esempio, ipotizzano alcuni osservatori, come sistema di conservazione dei dati.

Sei alla ricerca di segnali di trading che siano profittevoli?

Raccomandato: