Augusta, anche Cisl e Uil aderiscono allo sciopero nazionale dei lavoratori marittimi

11 Mag, 2018, 10:11 | Autore: Santina Resta
  • Venerdì sciopero e corteo dei portuali a Genova 500 tir e rischio paralisi del traffico

Giornata di tensione e disagi a Genova per lo sciopero nazionale dei lavoratori portuali e marittimi proclamato da Cgil, Cisl e Uil. A Ravenna è previsto un presidio in piazza del Popolo a Ravenna dalle 10 alle 12. "Essa costituisce una minaccia per la sicurezza, in quanto i lavoratori marittimi non sono formati adeguatamente per effettuare operazioni complesse quali il rizzaggio e il derizzaggio". "La riforma della legislazione portuale rappresenta il caposaldo di un'operazione più ampia nel sistema trasportistico nazionale, con l'obiettivo di rimuovere penalizzanti ingorghi e strozzature, a vantaggio di una maggiore fluidità delle merci, e dunque mirata a garantire una prospettiva di sviluppo occupazionale ed economica del territorio, oltre a rilanciare e riqualificare il lavoro portuale", spiega Vera Uccello, segretario generale della Filt siracusana, seguendo le linee della Filt nazionale.

Dal prossimo primo giugno i lavoratori, che si occupano della custodia notturna di mezzi e attrezzature nelle sedi di Trapani, Marsala e Alcamo della Energetikambiente, rischiano, infatti di perdere il lavoro.

"Non rispettando - aggiunge - queste norme si corre il serio rischio di aggravare le relazioni sindacali con la conseguente intensificazione delle iniziative di protesta".

Da oggi i nove lavoratori della società "Pianeta Ambiente" che si occupa della gestione e dell'erogazione dei servizi di igiene urbana e ambientale, sono in stato di agitazione.

Raccomandato: