Casa » Sport

Masiello pareggia al 92′: Milan in Europa League, Atalanta quasi

14 Mag, 2018, 19:11 | Autore: Eufebio Giannola
  • Strega, ricordi Pairetto? Ora Gasperini lo accusa: “Mi ha minacciato”

Milan (4-3-3): G. Donnarumma 5; Abate 5,5, Bonucci 6, Romagnoli 6,5, Rodriguez 6,5; Kessié 7, Biglia 6 (46' Montolivo 4,5), Bonaventura 6,5 (83' Borini sv); Suso 5,5 (77' Locatelli sv), Kalinic 5,5, Calhanoglu 6.

Il duello per il sesto posto si chiuderà soltanto all'ultima di campionato. Atalanta e Milan non si sono risparmiate.

Uno degli arbitraggi più scandalosi degli ultimi anni, restando alle partite della Fiorentina, è stato sicuramente quello del signor Luca Pairetto: nella sfida d'andata con l'Atalanta infatti, il figlio d'arte riuscì a non concedere due rigori clamorosi alla squadra viola, regalandone invece uno (sbagliato da Gomez) agli orobici, al termine di una gara condotta con presunzione e superbia, tanto da rifiutare l'ausilio del Var. Al termine della partita però, per l'ottimo Gasperini "non era il caso di chiamare in causa l'arbitraggio", dopo l'1-1 siglato da Freuler a tempo scaduto. Il gambiano (21') ci prova ancora ma invano, perché Donnarumma controlla senza problemi.

PRIMO TEMPO - Le due squadre, considerata la posta in palio, mettono in mostra una grande concentrazione sin dai primi minuti di gioco, di fatto la gara, nella prima parte del match, si rivela molto equilibrata e priva di grandi occasioni da rete. Ecco che Donnarumma respinge con i pugni un tiro beffardo sul primo palo.

Per il Milan la trasferta di Bergamo è un match ball per l'Europa. I nostri tifosi ci sono sempre stati vicini, ci hanno sempre sostenuto, non solo nei momenti belli, ma anche in quelli più difficili.

Giacomo Bonaventura, ex della partita, ha segnato la prima doppietta con il Milan in A proprio contro l'Atalanta (maggio 2015); il fantasista ha già eguagliato quest'anno il suo record di marcature in una singola stagione in A (sette). Vantaggio rossonero firmato l'ivoriano che non esulta per il suo trascorso a Bergamo. L'Atalanta non molla e al 75' anche il Milan rimane in 10 uomini: Montolivo entra durissimo su Gomez e Guida reputa il fallo da espulsione (eccessivo). La Dea, che a 20 minuti dalla fine era sotto di un gol e di un uomo, non ha mai mollato e alla fine ha conquistato un meritato pareggio.

Queste le dichiarazioni dell'allenatore nerazzurro che domani alle ore 18 affronterà il Milan in un delicato confronto che vale l'Europa.

Raccomandato: