Casa » Sport

Nucleare, Ue tenta di salvare accordo Iran. "Piano B è la guerra"

14 Mag, 2018, 20:22 | Autore: Eufebio Giannola
  • Iran: Casa Bianca,possibili sanzioni contro aziende Ue

Le sanzioni degli USA potrebbero ora abbattersi sull'Europa e, nello specifico, sulle aziende del blocco che continueranno ad intrattenere rapporti con l'Iran.

"Al momento, è l'unica proposta diplomatica sul tavolo", ha detto in un'intervista il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian al quotidiano Le Parisien. Difatti l'interscambio tra il nostro Paese e Teheran ha superato i tre miliardi di euro con in prima fila l'azienda Eni, arrivata nel Paese nel 1957, ma anche la presenza di marchi come Fs, Ansaldo, Danieli, Fata, Maire Tecnimont e Immergas. L'amministrazione degli Stati Uniti ha comunicato che, oltre al programma nucleare di Teheran, sono infastiditi dal programma di missili balistici e il sostegno iraniano ai movimenti sciiti e le altre forze alleate in Libano, Yemen, Iraq, Siria e altri paesi. "E credo che alcuni Paesi Ue fin Iranno per sostenere gli Usa", ha spiegato, "dipende dalla condotta dei governi". Zarif sara' oggi a Mosca e successivamente a Bruxelles, dove incontrera' l'Alto Rappresentante per la Politica Estera e di Sicurezza dell'Unione Europea, Federica Mogherini e dove sono in programma incontri con i ministri degli Esteri di Gran Bretagna, Francia e Germania. Nell'incontro, Zarif ha sottolineato che e' un obbligo da parte di tutti i firmatari dell'accordo quello di metterlo in atto in maniera "sostenibile, complessiva ed efficace" e che "l'Iran e' pronto a fare i suoi sforzi".

Raccomandato: