Casa » Sport

Juve, bianconeri nel #MY7H: l'abbraccio irripetibile dei tifosi a Caselle

15 Mag, 2018, 00:52 | Autore: Eufebio Giannola
  • Probabili formazioni/ Roma Juventus: diretta tv, orario e ultime notizie live (Serie A)

Con la sua Roma, Daniele De Rossi la qualificazione in Champions l'ha già conquistata, soprattutto grazie alla sconfitta dell'Inter maturata a San Siro contro il Sassuolo sabato sera. La Lazio quarta ha 2 punti in meno e se il 20 maggio, nello spareggio finale, batte l'Inter, i giallorossi devono fare punti contro l'ex squadra di Di Francesco. I ritmi calano. La Juve amministra e la Roma arretra.

E aggiungo che mi pare davvero assurdo pensare che il Napoli abbia giocato talmente bene in campo da aver perso il campionato in una stanza d'albergo alla vigilia della sfida di Firenze...

A un certo momento della stagione era sembrato un apatico anno di transizione: rischio di eliminazione dalla Champions League e quarto posto di difficile archiviazione.

La Juventus è campione d'Italia. Meglio la Roma, che nei primi 10 minuti sfiora il gol in due occasioni, sempre approfittando degli svarioni bianconeri in disimpegno: Dzeko calcia alto da ottima posizione, imitato poco dopo da Nainggolan. Come nel match d'andata la Roma ha pressato la Juve nella propria metà campo, costruendo architravi di cambi gioco e solite sovrapposizioni, senza tuttavia trovare il canale giusto per permettere a Dzeko o El Sharaawy o Nainggolan di trovare la rete. L'espulsione è stata soltanto la consacrazione di una prestazione da dimenticare contro il club verso cui probabilmente prova maggiori rancori. Sistemare la fase difensiva, dopo l'addio di Bonucci e Dani Alves, ha richiesto un po' di tempo in più del previsto. Mi riferisco anche agli allenatori del settore giovanile che allenano i ragazzini come se fosse un allevamento di polli, perchè li costringono a fare determinate cose. "Il problema è stato con la Svezia, è successo qualcosa che non succederebbe se giocassimo altre venti volte, purtroppo ne giochi due e sono quelle che contano".

La Juve vince ancora, con merito e una giusta dose di orgoglio.

Scelte fatte da Allegri per la formazione della Juventus che stasera all'Olimpico affronterà la Roma. Si può fare e credo che nel nucleo è cambiata la mentalità. A gennaio c'è stato un calo, non è il primo anno che caliamo in quel periodo. La Juventus colpisce solo con un tiro di Dybala. Il tecnico giallorosso indica i bianconeri come un esempio da seguire a livello di squadra e società, e poi indica cosa manca ai suoi per essere sempre più competitivi. L'unica grande motivazione della Juventus.

Raccomandato: