Casa » Sport

NBA, show di Chris Paul in gara-2: Rockets sull'1 - 1

17 Mag, 2018, 12:07 | Autore: Eufebio Giannola
  • Houston c’è Golden State al tappeto 127-105 serie sull’1-1
17/05/2018Roberto Naccarella

Ai Rockets non sono bastati 41 punti del solito James Harden per evitare la seconda sconfitta casalinga della postseason. Nei Warriors Kevin Durant dà il proprio consistente contributo realizzando 38 punti e 3 rimbalzi, per Stephen Curry ci sono 16 punti, 7 assist e 7 rimbalzi.

Golden State, che gioca per la prima volta dal 2014 una serie di playoff senza il vantaggio del fattore campo, ha quindi mantenuto un cuscino di sicurezza tra sé e gli avversari fino al suono della sirena finale, che ha regalato alla squadra di Steve Kerr il primo punto di una serie che si preannuncia equilibrata e divertente. Dall'altra parte, invece, D'Antoni ha trovato le risorse necessarie anche dai cosiddetti "gregari" come Tucker e Ariza.

"Abbiamo avuto troppi passaggi a vuoto mentali, non abbiamo cambiato come dovevamo in difesa, abbiamo perso troppi palloni [16, che hanno portato a 17 punti per Golden State, dopo averne concesse in media una decina durante tutti i playoff] e sbagliato troppi lay up e triple smarcate". Vittoria per 127-105 per i ragazzi di D'Antoni: sugli scudi Harden con 27 punti (3-15 da tre) e 10 rimbalzi, e Gordon (27 punti), molto bene anche Tucker (22 punti), vera spina nel fianco di Golden State.

Rischia di diventare una serie bellissima quella tra Houston e Golden State, finale a ovest del campionato Nba. I Warriors erano apparsi troppo superiori e troppo attrezzati rispetto alla pur generosa franchigia texana, e il passaggio dei campioni in carica alle Finals sembrava praticamente scontato. Nell'ultimo periodo Curry e Durant provano ancora a rimediare, ma i Rockets non perdono mai la bussola e ricacciano indietro gli ospiti.

Raccomandato: