Spread a 200, la speranza che cali

27 Mag, 2018, 14:54 | Autore: Doriano Lui
  • Lo spread vola a 213 punti Piazza Affari peggiora

Perché ad inizio settimana lo spread tra btp e bund aveva già sfondato quota 180 punti, per poi, mercoledì scorso, arrivare a toccare il valore di 187, il massimo dalla scorsa estate. Il rendimento dei titoli di stato decennali si avvicina al 2,5% 25 maggio 2018 - agg. In calo anche Piazza Affari, in controtendenza rispetto alle altre piazze finanziarie europee, tutte in positivo. All'indomani del primo giro di consultazioni, torna a correre lo spread.

Goldman Sachs ritiene che "se sostenuti, livelli di spread sopra 200 punti base segnerebbero una nuova fase di tumulto". I timori hanno determinato un deflusso dai titoli europei e dai fondi obbligazionari per un totale di 4,4 miliardi di dollari. Il rendimento dei titoli di stato decennali italiani si avvicina così al 2,5%. Non c'è dubbio che la situazione politica stia influendo non poco sull'andamento del differenziale tra i nostri titoli di stato e quelli tedeschi, molto più di quanto stia avvenendo in Borsa.

Pesano ancora le tensioni politiche in vista della formazione del governo Conte con Matteo Salvini (Lega) e Luigi Di Maio (M5S) che continuano a insistere sulla nomina di Paolo Savona al dicastero dell'Economia.

Nel mondo della finanza e delle borse, ma anche nella cronaca di tutti i giorni, è tornata in auge la parola spread che è un termine inglese che in Italia fa paura o che comunque desta non poche preoccupazioni per il futuro del nostro Paese. È ancora presto per parlare di "emergenza", visto che il Governo Conte non è ancora nato e dunque non ha nemmeno preso alcun provvedimento. Anche se ha la controindicazione di rendere più salata la bolletta energetica, visto che i prezzi delle materie prime, leggasi petrolio, sono espressi in dollari.

Raccomandato: