Casa » Sport

Ventura: "Nazionale? Mi sento deluso e tradito. Adesso il mio obiettivo è…"

04 Giugno, 2018, 04:43 | Autore: Eufebio Giannola
  • Ventura, voglio tornare ad allenare

"Se mi sento deluso, arrabbiato o tradito?". La mia figura la associo a tutti e tre gli aggettivi - dice ancora Ventura -, ma non voglio argomentare per non scendere nei dettagli. Per cui vorrei semplicemente riprendere a fare ciò che so: "ho tanta voglia di tornare ad allenare, ma non allenerò mai più una Nazionale", le parole di Ventura. "Non vivere la squadra tutti i giorni non e' il mio lavoro". "In uno sport di squadra non c'è mai una persona che da sola riesce a vincere e se non vince da sola, non può neppure perdere da sola", ha ammesso Ventura. Però, non entro in questi discorsi, dico solo che spero di far parte del prossimo campionato.

"Ho avuto già qualche contatto ma non posso permettermi più di sbagliare, ho grande voglia di mettermi in gioco e dare risposta sul campo". "La serie A è stata di una competitività incredibile e per questo il campionato più affascinante dell'ultimo decennio". In entrambe le occasioni il Napoli è sceso in campo dopo la Juve e quest'ultima aveva vinto con Lazio e Inter con un gol al 94esimo. Su Ancelotti al Napoli dice: "De Laurentiis ha lanciato un messaggio dicendo che non si accontenta piu' di giocare bene e arrivare secondo, adesso vuole vincere". Il Napoli ha perso due partite dopo le vittorie della Juventus e parlo di Lazio-Juve e Inter-Juve. "Sono stato contattato da diverse squadre, andrà dove reputo migliore il progetto tecnico". Ma chi è stato il vero colpevole del fallimento azzurro? "Ora manca la ciliegina sulla torta e raccogliere i frutti del lavoro".

Raccomandato: