Governo Conte ha ricevuto la fiducia dal Senato

05 Giugno, 2018, 23:47 | Autore: Santina Resta
  • Quanto guadagna il presidente del Consiglio

Il Governo conte ha ricevuto il via libera da 171 senatori. Si tratta di un momento decisivo visto che al Senato il "Governo del cambiamento" ha i numeri davvero risicati e con oggi scoprirà le vere vesti dei prossimi mesi di inizio legislatura: il nuovo governo può contare su 167 voti certi, 6 in più rispetto alla maggioranza assoluta, frutto dei 58 senatori Lega e dei 109 M5s, con in più la possibilità di contare sull'astensione di Fratelli d'Italia che farà abbassare il quorum aiutando il Governo Conte. Domani sarà un giorno importante in cui il Parlamento sarà chiamato a dare la fiducia al governo del cambiamento. Martedì alle 13,30 il premier depositerà il discorso con le linee programmatiche.

Poi ci saranno le dichiarazioni di voto e quindi il voto di fiducia. Il presidente del Consiglio parte dal lavoro e dal reddito di cittadinanza: "Vogliamo costruire un nuovo patto sociale trasparente ed equo, fondato sulla solidarietà ma anche sull'impegno, consapevoli che solo con la partecipazione di tutti allo sviluppo del Paese potremo garantire un futuro di prosperità anche ai nostri figli".

Sul tema dell'immigrazione il premier Conte assicura "metteremo fine al business dell'immigrazione, cresciuto a dismisura sotto il mantello di una finta solidarietà" e su quello della sicurezza "combatteremo la corruzione con metodi innovativi come il "daspo" ai corrotti e con l'introduzione dell'agente sotto copertura". Dopo le parole di Conte, Pasqui si dice "felicissimo", e ribadisce l'auspicio di accogliere il Consiglio dei ministri o di "vedere tutta la squadra di ministri sui territori terremotati". Ma l'aver capito quali partite vanno giocate con attenzione è comunque un segno.

Chi abbia scritto il discorso rimane un mistero (anche se gli indiziati sono parecchi).

Raccomandato: