Filippo Magnini, squalifica di 8 anni per doping

06 Giugno, 2018, 16:45 | Autore: Bianca Mancini
  • Nuoto, doping, richiesta shock per Magnini: 8 anni

Otto anni di squalifica per doping.

Magnini era da tempo indagato dalla National Antidoping Organization (Nado Italia) con l'accusa di aver commesso una doppia violazione del codice internazionale Wada: consumo o tentato consumo di sostanze dopanti (articolo 2.2) e favoreggiamento (2.9). Una serie di accuse che concorre alla pesantissima richiesta. Chiesti invece 4 anni per l'ex compagno di Nazionale Michele Santucci. Magnini è stato coinvolto in questa vicenda nell'ambito delle indagini che erano partite nei confronti del medico romagnolo Guido Porcellini che per anni aveva seguito proprio Magnini.

"Il nostro un amore da sogno". Confermata la totale estraneità di Federica Pellegrini. Ieri sera infatti il nuotatore e la showgirl hanno pubblicato diverse stories e video su Instagram che li immortalavano a una festa a Milano alle prese con balli sfrenati e teneri baci. Per due anni, dal 2015 al 2017, i pm di Pesaro hanno passato al setaccio i contatti tra Magnini, Porcellini e il suo collaboratore Antonio De Grandis. Dalle indagini pesaresi - duemila pagine, ore e ore di colloqui, centinaia di messaggi - non è emerso un coinvolgimento penale dell'ex nuotatore (ancora tesserato Fin) nei traffici per cui Porcellini è stato rinviato a giudizio (commercio di prodotti dopanti, falso, ricettazione e somministrazione di medicinali deteriorati). Sembra che la Procura, data l'evidenza degli elementi raccolti, abbia addirittura verificato se ci fossero gli estremi per la radiazione. L'11 aprile di quest'anno il nuovo procuratore capo Pierfilippo Laviani convoca nuovamente Magnini, la cui posizione si aggrava: alle due violazioni se n'è aggiunta una terza, somministrazione o tentata somministrazione di sostanza vietata (articolo 2.8). Il legale dei due atleti non ha rilasciato commenti.

Raccomandato: