Scoperta la proteina in grado di rallentare l'invecchiamento e allungare la vita

06 Giugno, 2018, 21:56 | Autore: Fausta Monteleone
  • Longevit

I ricercatori dell'Università del Texas Southwestern Medical Center hanno fatto una scoperta universalmente interessante: una proteina ha la capacità di influenzare la durata della vita (allungandola) e quindi di favorire la longevità. Per contro, quando si invecchia la pro mutazione della Beclin-1 eviterebbe la riduzione del meccanismo. I ricercatori avevano già mostrato in una ricerca precedente che la mutazione di questa proteina aumentava il tasso del riciclo nel cervello e nei muscoli e migliorava le funzioni cognitive dei topi malati di Alzheimer: ora hanno scoperto che la stessa mutazione promuove la longevità e riduce il rischio di sviluppare tumori e diverse malattie legate a cuore e reni. Ci sono un certo numero di percorsi cellulari che regolano il processo di invecchiamento, di questi ne sono stati identificati tre principali che possono alterare tale processo; la catena di trasporto degli elettroni mitocondriale, la via di segnalazione dell'insulina / insulina-come fattore di crescita (IGF) 1 e la via FOXO3 / Sirtuin (restrizione dietetica - DR). Chi non vorrebbe d'altronde un organismo sempre nuovo? Più le cellule si "ripuliscono" più la vita sembra durare di più e la salute tende raggiungere un miglioramento. Il gene Becn1 è in grado di codificare questa proteina che sarebbe in grado di avere un ruolo da puro elisir di eterna giovinezza. Delle risposte importanti però ce le stanno dando degli studi interessanti che sono stati fatti sul Dna da dove potrebbero essere prese delle proteine in grado di fare miracoli. Questo accade perché nel momento in cui si rallenta l'invecchiamento, pare che si ritardi anche lo sviluppo di tutte le malattie ad esso collegate. Il processo che mettono in atto le cellule grazie alla proteina Beclin-1 si chiama autofagia attraverso la quale vengono eliminate gli elementi di scarto.

Nel frattempo, si spera, in una sua possibile applicazione per combattere l'invecchiamento precoce e le malattie che questo implica.

Raccomandato: