Diritti tv, rischio doppio abbonamento per vedere la Serie A

10 Giugno, 2018, 19:05 | Autore: Bianca Mancini
  • Diritti tv il nuovo bando rischio due abbonamenti

Diritti Tv Serie A, tre pacchetti per comprare il campionato. Con la non esclusività di questo pacchetto - secondo le intenzioni della Lega - si moltiplicano le scelte per il pubblico generalista, con la possibilità di avere più operatori in chiaro che possano servire i consumatori e creare un proprio prodotto.

Gli highlights della Serie A saranno disponibili in chiaro prima sul web che in tv e trasmissioni come "90' Minuto" e "Il Sabato della DS", da palinsesto nel pomeriggio, rischiano di non andare in onda o di subire variazioni considerevoli nei contenuti. Con la pubblicazione dei pacchetti si è passati dalla vendita esclusiva per piattaforma (sat, digitale, Internet) a una modalità a prodotto dove - si apprende - l'utente può vedere le partite acquistate su tutte le piattaforme messe a disposizione dal broadcaster. I blocchi di partite saranno venduti separatamente, ogni operatore potrà acquistarne al massimo due.

Tre i pacchetti principali che dovranno essere presto assegnati, ma nessuno degli operatori che si è detto interessato - Mediapro, Sky, Perform, Mediaset, Tim e Italia Way - potrà acquistarli tutti, in teoria ciò si traduce in almeno due 'vincitori' quindi in due abbonamenti per vedere la massima serie. La domenica si giocheranno tre match alle 15, uno alle 12:30, uno alle 18 e uno alle 20:30.

Il primo pacchetto conterrà 114 gare, tre per giornata e in altrettante fasce orarie distinte.

Il pacchetto 6 da 152 eventi per ciascuna stagione prevede 3 gare per giornata nelle seguenti finestre: la gara delle 15 del sabato; la gara delle 15 della domenica (in contemporanea con altre gare); la gara delle 18 della domenica; la gara delle 20.30 del lunedì. L'obiettivo, a livello economico, resta quello dei 1,1 miliardi di euro.

Non solo; da quanto trapela per coloro che vorranno seguire in diretta le partite rischieranno di dover sottoscrivere due abbonamenti. La Rai che ha contribuito, nel corso degli anni, a rendere il calcio lo sport più popolare, potrebbe essere costretta a rinunciare a trasmissioni storiche come 90° Minuto.

Raccomandato: