Casa » Sport

Canada F1: trionfo della Ferrari di Vettel, poi Bottas e Verstappen

12 Giugno, 2018, 20:33 | Autore: Eufebio Giannola
  • GP del Canada, Vince la Ferrari di Vettel davanti alla Mercedes di Bottas

In gara Vettel ha dimostrato un passo insostenibile per tutti gli altri. Infatti nel regolamento si legge che: "Se per qualsiasi ragione il segnale di fine gara viene dato prima che il leader abbia completato il numero programmato di giri, la gara verrà considerata terminata quando il leader ha superato per l'ultima volta la linea del traguardo prima che il segnale sia stato dato". Dopo quattro gare senza sorriso il tedesco di Maranello si è di nuovo arrampicato sul gradino più alto del podio mostrando che la Ferrari è ancora in forma e può piegare i rivali su tutti i circuiti. Positivo secondo posto per Bottas, seguito sul podio da Verstappen. Nel Q1 sono stati per l'intera sessione i due piloti della Ferrari, Vettel (primo in 1'11 " 710) e Raikkonen a dominare.

- Honda: nessun punto in gara (per Toro Rosso) ma la nuova Power Unit pare abbia fatto un bel progresso in termini di potenza. Dietro a Seb, Bottas deve difendersi anche dalla rimonta di Verstappen.

Il finlandese in Canada ha continuato a utilizzare il vecchio propulsore perché non in linea con le rotazioni serratissime delle componenti della PU dopo i problemi patiti in Spagna. Decisivo il successo di Montreal, nel Gp del Canada.

Quarta prestazione per il campione del mondo Lewis Hamilton, in ritardo di +0,232, davanti all'altro ferrarista Kimi Raikkonen, quinto, a 0,331.

Venticinque punti pesanti che valgono la leadership della classifica mondiale piloti F1 2018. Il tedesco ex Red Bull ha omaggiato la leggenda ferrarista Gilles Villeneuve, alla quale è intitolato il tracciato di Montréal: "40 anni fa Gilles vinse su questa pista, 14 anni fa fu il turno di Michael, e oggi ho pensato a loro".

Gli ultimi 30 giri sono praticamente una formalità, con le posizioni che rimangono congelate fino alla bandiera a scacchi nonostante qualche sussulto nei giri finali.

Tanta amarezza, inoltre, anche per il weekend incolore di Kimi Raikkonen. Iceman, dopo l'errore commesso in qualifica durante il Q3, ha condotto una gara decisamente anonima che lo ha visto perdere la quinta posizione al via ai danni di Ricciardo e poi non essere mai competitivo nonostante una gomma Supersoft decisamente più fresca rispetto agli avversari. Apre la radio solo per dire che le gomme vanno bene.

Il primo giro della gara di domenica ha regalato molta suspense ma anche molta preoccupazione. Merito di Brendon Hartley e Lance Stroll che nelle prime curve hanno intrapreso un duello serratissimo che si è concluso con il ritiro per entrambi. La Ferrari è una grande squadra, ma serve anche un grande pilota.

Raccomandato: