Casa » Sport

VECCHI, Questa l'Inter più forte degli ultimi 4 anni

12 Giugno, 2018, 01:18 | Autore: Eufebio Giannola
  • Vecchi

Molto probabilmente, la vittoria contro la Fiorentina ottenuta ieri, ha sancito la trionfale chiusura di un ciclo di vittorie e soddisfazioni.

Queste le considerazioni del tecnico, a meno di 24 ore dai festeggiamenti, ai microfoni di Radio 24 durante la trasmissione Tutti Convocati: "Sapevamo di essere forti, l'organico è molto competitivo, non ci siamo mai nascosti". Ecco quanto evidenziato da fcinternews.it: "Che fossimo forti non l'abbiamo mai nascosto, ho sempre detto che la squadra era competitiva". I calciatori della Primavera sono spesso incompleti e immaturi. E' uno molto determinato, che non si affida solo al suo talento ma che si mette a diposizione della squadra. "In questi quattro anni abbiamo mandato tanti ragazzi in Lega Pro, in B ed anche in A". All'Inter ho tutto quello di cui ho bisogno per essere felice, sto benissimo ma con un'offerta importante potrei tornare nel calcio dei 'grandi'. "Lega Pro? Vorrei tornare ad un livello superiore, quando lasciai per venire all'Inter, ero in B". Per noi è però più difficile, perchè la prima squadra è di livello internazionale, ragazzi di 18-19 anni spesso non sono ancora fisicamente e mentalmente pronti a questo tipo di salto, magari per loro è meglio cominciare da un livello un po' più basso in Serie A. Se vedete le valutazioni che hanno i miei giocatori sono cifre importanti, permetteranno all'Inter di fare grosse plusvalenze per poi evitare cessioni e trattenere i migliori giocatori. "In questo momento è una necessità dettata dal fair play". E' un predestinato". Vecchi ha poi aggiunto: "Voglio fare i complimenti a Matteo Rover, per me è un titolare in assoluto, era con noi dall' scorso anno. A nulla è servito l'assalto finale dei viola di Emiliano Bigica, che si sono arresi nuovamente ai nerazzurri dopo la sconfitta in finale scudetto nella passata stagione, match disputato l'11 giugno 2017 e vinto dalla Primavera interista grazie ai gol di Vanheusden e Pinamonti.

Raccomandato: