Ancona, malato Hiv ebbe rapporti non protetti: forse 200 vittime

13 Giugno, 2018, 17:21 | Autore: Fausta Monteleone
  • ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

"Per esigenze investigative e per il rilevante interesse pubblico che potrebbe riguardare eventuali altre vittime di reato, la Squadra mobile di Ancona sta cercando di contattare coloro che abbiano eventualmente avuto incontri sessuali con il Pinti Claudio, di cui si divulga la fotografia - scrive la polizia in una nota - Chiunque fosse in possesso di notizie utili è pregato di contattare con urgenza personale della Polizia di Stato - Squadra Mobile di Ancona, negli orari mattina o pomeriggio al numero 0712288595".

Un 35enne di Ancona, affetto dal virus Hiv, è stato arrestato con l'accusa di lesioni dolose gravissime, per avere avuto rapporti non protetti con almeno 200 partner. La delicata indagine è stata condotta dalla Polizia di Stato di Ancona in collaborazione con il Servizio Centrale Operativo, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona. A sorprendere gli investigatori durante le fasi dell'arresto l'atteggiamento dell'uomo, che si rifiutava di considerarsi malato affermando di ritenersi un negazionista dell'esistenza di tale malattia. La polizia lancerà un appello per individuare le vittime, contattate da lui anche attraverso chat e social network. Il precedente più importante, nonché il più recente, ci porta al novembre 2017: Valentino Talluto condannato a 24 anni di reclusione. Una importante operazione delle forze dell'ordine, che ha posto fine alle azioni dell'uomo: nel corso degli ultimi anni ha portato avanti delle relazioni sessuali con diversi partner senza utilizzare precauzioni ed esponendoli dunque a rischi di contagio.

Raccomandato: