Casa » Sport

Gp Canada, Whiting: "Bandiera a schacchi in anticipo? Errore da non ripetere"

13 Giugno, 2018, 14:39 | Autore: Eufebio Giannola
  • Formula 1 Vettel sul traguardo del GP del Canada

Incaricata di sventolare la bandiera a scacchi, la modella Winnie Harlow ha giocato d'anticipo, svolgendo il suo compito già al penultimo giro.

No, nessuna colpa alla modella Winnie Harlow.

La situazione è stata ulteriormente complicata dai commissari che hanno iniziato a sventolare le bandiere a bordo pista. Ripeto, si è trattato solo di un errore di comunicazione, anche se è stato molto deplorevole.

Mentre dalla Fia è arrivata una dura condanna: "La bandiera a scacchi è stata esposta con un giro di anticipo a causa di una cattiva comunicazione con l'ufficiale che cura lo start e l'arrivo - ha detto Whiting, citato da Motorsport.com - credeva fosse l'ultimo giro, ha chiesto conferma e l'ha avuta".

"Credo che le persone che non lavorano in F1 potrebbero confondersi con la grafica che dice "Giro 69/70" - ha continuato Whiting".

Bandiera a scacchi al giro 69 e non al 70. E da qui nasce l'equivoco. "Ovviamente ciò vuol dire che abbiamo bisogno di fare un lavoro migliore nel briefing a queste persone". Penso che sia lì che si origina il dubbio.

Come quello che è stato richiamato spesso negli ultimi giorni, vale a dire la safety car che nella prova Indycar a Detroit di una settimana fa è andata a sbattere contro il muretto (bloccando tutti i piloti dietro e quindi la gara stessa) perché guidata non da un professionista, bensì da un dirigente della General Motors che poi avrebbe candidamente ammesso: "Non ero abituato a queste velocità". Una confusione che ha generato altra confusione tra piloti, ingegneri e pubblico sugli spalti e a casa. In conseguenza di ciò la gara è stata dichiarata conclusa dopo 68 giri sui 70 previsti, e Ricciardo si è visto scippare del giro veloce ufficiale: aveva segnato 1'13 " 839 al giro 69, e così il GpV è passato proprio a Verstappen con 1'13 " 864 (giro 65). Il tedesco della Ferrari è riuscito a controllare la gara dall'inizio alla fine, salendo così sul gradino più alto del podio a Montreal, davanti al pubblico canadese legato in particolar modo alla Ferrari grazie a Gilles Villeneuve.

Raccomandato: