Casa » Sport

Buemi in pole con Alonso alla 24 Ore di Le Mans

17 Giugno, 2018, 17:07 | Autore: Eufebio Giannola
  • Al via l'edizione 2018 della 24 Ore di Le Mans

Su questa pagina potrete seguire l'evoluzione della gara automobilistica: 24 Ore di Le Mans 2018.

Proprio il giapponese è stato l'autore del miglior giro chiuso in 3'15 " 377, 2 secondi meglio della vettura gemella guidata dal terzetto Conway/Kobayashi/Lopez, che ha piazzato la zampata vincente nell'ultima sessione blindando la partenza dal palo grazie anche alle condizioni meteo che, nell'ultima parte, non hanno permesso a nessuno di migliorare. L'evento sarà trasmesso in diretta TV su Eurosport. Doppietta per la casa nipponica, dunque, come ampiamente preventivabile, viste le differenze prestazionali con le LMP1 non ibride che compongono il resto della classe.

Come ogni anno torna una delle gare più affascinanti di sempre, sull'iconico Circuit de la Sarthe, vicino Le Mans in Francia, pista semipermanente lunga 13,6 chilometri e caratterizzata dalle curve Mulsanne e Arnage e dal lungo rettilineo del Hunaudières, originariamente un unico tratto di oltre 6 chilometri, oggi diviso da tre chicane limitare la velocità delle vetture. La scuderia giapponese schiera due equipaggi, sperando di riuscire a vincere per la prima volta: uno comprende Fernando Alonso, lo svizzero Sébastien Buemi e il giapponese Kazuki Nakajima. Alle loro spalle l'altra Toyota di Mike Conway, Kamui Kobayashi e José Maria Lopez.

LMP2 comprende prototipi con un costo entro i 483.000 euro, motore escluso che è uguale per tutti, un 4.2 V8 Gibson da 600 CV, e non devono pesare meno di 930 kg. Diciassette macchine per la GTE Pro dove Antonio Giovinazzi guiderà la Ferrari F488 GTE Evo del team Af Corse al fianco di Toni Vilander e Luis Felipe Derani.

GTE Am. Anche in questa classe il dominio è italo-tedesco con il binomio Cairoli Porsche, anche se il costruttore tedesco ha monopolizzato le prime tre posizioni; prima degli altri la Ferrari dello Spirit of Race di Castellacci-Fisichella-Flohr.

"Abbiamo davanti a noi 24 lunghe ore, ma finora è stata una preparazione senza problemi, siamo pronti!", ha commentato lo spagnolo al termine delle qualifiche.

Raccomandato: