Casa » Sport

Frosinone in serie A, sorride anche l’Inter: ecco il motivo

17 Giugno, 2018, 20:07 | Autore: Eufebio Giannola
  • E’ il Frosinone la terza squadra promossa in Serie A

Una festa che ha coinvolto l'intera città, che ha così fatto esplodere quella gioia repressa dopo la sfortunata gara con il Foggia, quando a una manciata di secondi dalla fine sfumò l'accesso diretto in serie A. Una gioia e una rabbia, miste ad un sano orgoglio ciociaro, che si sono manifestate pacificamente per ore ed ore tra cori, sfottò e inni del Frosinone. "Abbiamo incaricato i nostri legali per fare ricorso, supportato da tutte le prove". È stato un incontro illegale. Credo che l'arbitro abbia cambiato la decisione sul rigore perché assediato e intimidito da tutta la squadra, intimidito a tal punto da non sanzionare chi ha dato, davanti a lui, una testata a Nestorowski. "Da quel momento - ha proseguito - l'arbitro ha perso la trebisonda. E' stato un susseguirsi di cose che non hanno niente a che fare con la legalità". Giammarva ha anche ventilato il ricorso alle vie legali del Palermo a proposito di alcune frasi dell'allenatore dei ciociari, Moreno Longo, che ha messo in dubbio la correttezza del bilancio rosanero. Lo spettacolo dato ieri dal calcio italiano a Frosinone è stato indecoroso per il comportamento della squadra di casa. "E' veramente avvilente vedere gente che dopo un comportamento squallido e antisportivo continua a tirare fango". Denota la qualità delle persone.

Episodi che, stando al patron rosanero, si aggiungono alle vicende legate al Parma. Mi auguro che gli enti competenti e il nuovo ministro delle Sport, in cui credo moltissimo, prendano i provvedimenti per aprire un'inchiesta. Quello che è successo è una vergogna ma lo è anche tutto questo Paese. Non è più un calcio legale”.

Raccomandato: