Casa » Sport

Maradona si schiera con Messi: "Anche noi partimmo male nel ’90, poi…"

18 Giugno, 2018, 00:25 | Autore: Eufebio Giannola
  • Argentina Sampaoli svela l’undici dell’esordio fuori Dybala e Higuain

Immediato il confronto con il rivale di sempre, Cristiano Ronaldo, trascinatore assoluto del Portogallo la sera prima con una tripletta, e ovviamente con Diego Armando Maradona, l'ultimo ad aver regalato agli argentini la gioia Mondiale.

"Argentina? Avvio sofferto ma io me lo aspettavo, speriamo che Sampaoli intervenga e metta a posto le cose che non vanno".

Valdanito poi se la prende con la squadra: "Chi lo ha aiutato ieri?" "Non biasimo i giocatori, posso incolpare la mancanza di lavoro, ma ripeto che non posso incolpare i giocatori, per non parlare di Messi, che ha dato tutto ciò che aveva da dare", ha detto Maradona, regolarmente presente a Mosca nello stadio dello Spartak. Cristiano Ronaldo? Lui gioca da solo, corre, ha fisico e segna. Leo, da solo, non vince il Mondiale come ha fatto Maradona nel 1986. Se mettete Messi nel Portogallo farebbe numeri pazzeschi in contropiede. Al massimo ne può saltare uno o due, Diego ne dribblava cinque, di nemici, contro l'Inghilterra. Allora sì che Leo diventa devastante. Se avesse buttato dentro il rigore, gli avrei dato un 6. "Mi aspetto di più da lui, ma il discorso si allarga". "Continuiamo ad incoraggiare i ragazzi, forza Argentina".

Raccomandato: