Ong soccorre migranti, Salvini: "Non toccherà suolo italiano"

22 Giugno, 2018, 08:25 | Autore: Santina Resta

La Lifeline è intervenuta in acque Sar (Ricerca e soccorso) libiche in soccorso di alcuni gommoni carichi di persone ed è proprio la guardia costiera di Tripoli a coordinare l'operazione. "Perché sono buoni? Lasciatemi il dubbio che lo fanno per interesse, perché se fossero buoni, con le motovedette libiche lì nei pressi, non sarebbero intervenuti". "Le navi di queste pseudo-Ong non toccheranno più il suolo italiano", ha aggiunto Salvini. "Ci aspettiamo - dicono dalla ong - comportamento professionale e che le forze libiche rispettino la legge internazionale" (LO SPECIALE MIGRANTI). Lo ha annunciato su Twitter il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, parlando dell'imbarcazione che ha preso a bordo profughi contravvenendo alle istruzioni della guardia costiera libica che stava intervenendo.

"Ad ovest della Libia, a 18 miglia dalla costa, sono segnalati altri due gommoni con altri disperati a bordo. Vogliamo stroncare la mafia dell'immigrazione clandestina che arricchisce pochi delinquenti causando migliaia di vittime".

Come largamente prevedibile, si profila nelle acque del Mediterraneo un nuovo caso Aquarius, con la nave Ong (tedesca, olandese?) che soccorre centinaia di migranti vicino alle coste libiche e il governo italiano che contesta alla Ong modalità di ingaggio e indebita supplenza nei soccorsi della guardia costiera libica. "Hanno imbarcato circa 250 naufraghi senza avere i mezzi tecnici per poter garantire l'incolumità degli stessi naufraghi e dell'equipaggio". Per questi motivi Toninelli si dice "costretto" a chiedere alla Guardia Costiera italiana di avviare un'indagine di bandiera per verificare l'effettiva corrispondenza tra il vessillo battuto dalla nave e l'appartenenza a quella stessa nazionalità. Non abbiamo nulla contro le ong ma siamo e continuiamo ad essere per il rispetto della legalità. "Vi terrò aggiornati sugli sviluppi, ma di certo - conclude - vi anticipo che il Diritto del mare non permette la navigazione a navi non regolari".

"Abbiamo chiesto al governo olandese di fare una verifica e ci hanno detto che Lifeline batte illegalmente la loro bandiera", ha aggiunto.

Raccomandato: