Per il consiglio superiore di Sanità l'erba legale potrebbe essere pericolosa

22 Giugno, 2018, 15:29 | Autore: Fausta Monteleone
  • Consiglio superiore sanità boccia cannabis light Cos'è lo spinello leggero

Alla prima domanda, il Consiglio ha risposto che "la pericolosità dei prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa, in cui viene indicata in etichetta la presenza di 'cannabis' o 'cannabis light' o 'cannabis leggera', non può essere esclusa". Per questo "raccomanda che siano attivate nell'interesse della salute individuale e pubblica misure atte a non consentire la libera vendita".

Un mercato fiorenteLa cannabis light ha un contenuto di Thc (sostanza responsabile degli effetti psicotropi della cannabis) inferiore allo 0,6%. Ma cosa significa questo parere? Proprio quei prodotti che sarebbero ora messi in discussione dal Consiglio superiore della Sanità e per i quali la neoministra Grillo potrebbe vietarne la vendita. Non subito, visto che sulla base delle opinioni espresse dal Css, il ministero della Salute ha anche richiesto un parere all'Avvocatura dello Stato, che non sarebbe ancora arrivato.

Questi principi, infatti, se inalati o assunti con le infiorescenze di cannabis nativa potrebbero accumularsi in alcuni tessuti - compreso il cervello - ben oltre "le concentrazioni plasmatiche misurabili".

Il Consiglio superiore di Sanità è un organo di consulenza tecnico scientifica del Ministro della salute che esprime parere su richiesta del Ministro e nei casi espressamente stabiliti dalla legge, in ogni altro caso in cui le Direzioni Generali ne facciano richiesta per l'adozione di provvedimenti normativi od amministrativi e nella eventualità che l'Autorità giurisdizionale richieda la consultazione dell'Organo per decidere contenziosi. Il Consiglio si è espresso il 10 aprile e il ministro ha investito della questione l'Avvocatura dello Stato.

La canapa è sempre stata presente in molte parti del mondo; infatti, esistono varie specie (o varietà) di canapa, che hanno sviluppato caratteristiche specifiche sulla base dell'ambiente 13 in cui si sono sviluppate: Cannabis sativa è pianta imponente, tipica dei Paesi caldi; Cannabis indica è bassa e cespugliosa, tipica di climi rigidi di montagna; Cannabis ruderalis resiste al rigido inverno russo e non regola la fioritura in modo stagionale, in base alle ore di sole (autofiorente). "Non appena riceverò tali indicazioni assumerò le decisioni necessarie, d'intesa con gli altri ministri".

Il parere del Consiglio superiore di Sanità sulla cannabis light rischia di determinare la chiusura di centinaia di negozi specializzati nella vendita della canapa, che negli ultimi mesi sono sorti in tutta Italia. Un settore in espansione, con un migliaio di punti vendita in tutta Italia ed un giro di affari, rileva Coldiretti, pari a circa 40 milioni di euro.

Raccomandato: