Germania: Cdu, spazio per un compromesso - Ultima Ora

02 Luglio, 2018, 16:50 | Autore: Santina Resta
  • Angela Merkel

Nel governo di coalizione con la Spd, il partito socialdemocratico, diventa ministro dell'Interno. marzo 2018, assumendo il ruolo di titolare del dicastero dell'Interno con delega alla patria e alla comunità, l'ex ministro-presidente della Baviera annuncia il varo di un importante piano sui migranti incentrato su un giro di vite nei confronti degli irregolari entrati sul suolo tedesco. Dopo aver minacciato due volte le dimissioni, il ministro degli Interni tedesco e leader della Csu, Horst Seehofer, si appella a un ultimo disperato tentativo di trovare un accordo.

Angela Merkel, che guida la Germania dal 2005 e prima di volare a Bruxelles aveva avvertito che sull'immigrazione si gioca il destino dell'Ue, intorno alle 14 ha rilasciato un'intervista alla Zdf: "Farò tutto il possibile per raggiungere risultati nella Cdu e nella Csu che implichino che possiamo continuare a tutelare la responsabilità per il nostro Paese", ha detto, riconoscendo che "tutti sanno che la situazione è seria".

La direzione della Cdu ha ripreso alle 8.30 nella sede del partito, la Konrad-Adenauer-Haus, i lavori della seduta notturna. Seehofer e la CSU sono storici alleati dell'Unione Cristiano-Democratica di Merkel (CDU), ma hanno da tempo posizioni più nette e drastiche sull'immigrazione, in contrasto con quelle di Merkel di maggiori aperture e inclini all'accoglienza. Dunque la crisi di governo, e l'alleanza della Grosse Koalition tra Cdu e la Csu bavaresi è sempre più grave a soli 100 giorni dalla sua istituzione. Secondo quanto riporta la Bild, Seehofer avrebbe tenuto un discorso molto critico con la politica del governo della cancelliera, citando anche la morte della giovanissima Susanna, la 14enne stuprata e uccisa da un profugo iracheno. E per poter avviare respingimenti unilaterali dei profughi già registrati in altri Paesi della Ue, ha avviato il braccio di ferro in corso con la Cancelliera.

In serata, comunque, i vertici della Cdu hanno rinnovato il sostegno alla politica europea sui migranti di Angela Merkel. Con la bocciatura di Seehofer la coalizione sembra più a rischio. Il problema è che le difficoltà potrebbero prolungarsi lo stesso nei prossimi mesi: a ottobre la CSU sarà impegnata nelle elezioni in Baviera, e questo spiega in parte toni e dichiarazioni di questi giorni nell'ottica della campagna elettorale.

Raccomandato: