La Lega supera quota 31% e toglie consensi anche ai 5 Stelle

02 Luglio, 2018, 00:56 | Autore: Santina Resta
  • Sondaggi elettorali 28 giugno 2

Per il primo cittadino di Cupello si continua a parlare con insistenza di una candidatura per le prossime elezioni regionali. "Per anni l'Europa si è lavata la coscienza con un grande hotspot che siamo noi". E il dato che salta agli occhi è che quasi la metà di coloro che oggi voterebbero per il partito di Salvini provengono da altri partiti, in particolare per il 23% dagli alleati di centrodestra (18% da FI e 5% dagli altri), il 10% dagli alleati di governo e il 9% da elettori che alle politiche avevano disertato le urne ma oggi ritornerebbero a votare scegliendo la Lega.

Il deputato ha annunciato che domenica nell'evento leghista di Pontida la delegazione abruzzese sarà composta da 300 abruzzesi, 250 dei quali viaggeranno in autobus e una cinquantina in auto.

Posso capire il "momento storico" del PD, il partito del Sindaco, che è in via di estinzione ed è ora sotto l'ala protettrice del WWF, ma non posso capire e ancor meno accettare che un Sindaco, ossia il rappresentante di tutti i cittadini ed una carica istituzionale di un certo livello, possa rispondere, dopo una mia interrogazione riguardante gli "ambulanti abusivi" in spiaggia, con una simile frase: "Da Ros, se non fosse tragica per tanti aspetti, io e lei nel prossimo periodo ci divertiremmo tanto, se non ci fosse dentro la testa di qualcuno che i bambini e le bambine è meglio farli morire in mare che salvarli, ci si potrebbe divertire".

Sulla stessa linea l'onorevole Luigi D'Eramo: "La Lega continua il suo radicamento sul territorio". E se quel 31 per cento dovesse tramutarsi in 40, allora per i cinquestelle sarebbe difficilissimo risalire la china, con il "rischio" che Salvini porti all'incasso il risultato staccando la spina al governo, andando a nuove elezioni e sedendosi come premier, a Montecitorio, senza alcuno sforzo.

Dimezzato il consenso di Fratelli d'Italia, secondo il sondaggio.

Mentre il ministro per il Sud Barbara Lezzi, anche lei grillina, ha rilasciato a Radio1 una dichiarazione che è un po' come mettere le mani avanti: "Sappiamo bene cosa significa ereditare dei conti sfasciati come quelli che abbiamo".

Raccomandato: