MIGRANTI, oggi il Consiglio europeo. Merkel: coalizione di volenterosi

02 Luglio, 2018, 02:24 | Autore: Santina Resta

Berlino, 28 giu. (askanews) - La questione migratoria mette in gioco il "destino" dell'Europa: lo ha affermato la Cancelliera tedesca Angela Merkel, alla vigilia di un vertice europeo sulla questione che si annuncia assai difficile. Quindi Merkel ha aggiunto: "fino a quando su tutto questo non ci sarà un consenso a 28 andremo avanti con una coalizione dei volonterosi". E qui mancano i soldi. "O la gestiamo o nessuno crederà più al nostro sistema di valori". La Merkel ha fatto appello a delle soluzioni multilaterali e non unilaterali da parte dei Paesi membri. L'Italia porta una proposta incentrata sulla solidarietà condivisa. Il governo mostra i muscoli, dunque, e per ridimensionare l'allarme-populismo più volte lanciato da diversi leader europei, Macron in testa, precisa subito che "l'Italia farà la sua parte" e che l'esecutivo gialloverde, nonostante le differenze emerse in più occasioni nella sua compagine, questa volta arriva a Bruxelles compatto e pronto a parlare "con una voce sola, ferma e risoluta". La cancelliera ha anche ribadito che i dazi sono "illegali". Poi, in un'intervista alla Cnn, Salvini ha detto: "Macron parla di valori, ma è lui stesso il primo a non riconoscerli e perciò non ha lezioni da dare all'Italia". E mostrandosi al contempo pronta, come in tutte le trattative, ad allentare la presa su alcuni temi cruciali per i partner europei, come i movimenti secondari, sui quali la Merkel si gioca il governo.

Intanto la Spagna e la Grecia hanno accettato di riprendere i migranti che arrivano in Germania, ma già registrati nelle banche dati europee.

Nel pomeriggio comincia a Bruxelles la due giorni tra capi di stato e di governo europei.

Raccomandato: