Classifica Censis, UniSalento sesta su 18 atenei di media grandezza

05 Luglio, 2018, 18:54 | Autore: Fausta Monteleone
  • Censis: Unical al secondo posto tra i grandi atenei statali d'Italia

Anche quest'anno il Censis ha stilato le classifiche delle università italiane. E, inoltre, vede nella top ten anche i corsi magistrali a ciclo unico in Farmacia e Chimica e tecnologie farmaceutiche (4°), le biennali magistrali a indirizzo economico (4°), le triennali giuridiche (5° posto), le triennali economiche (7° posto), le triennali del gruppo geo-biologico (7°), le triennali scientifiche in fisica, informatica, matematica (7°) e le biennali magistrali linguistiche (10°). In totale ci sono 63 classifiche, avrai tantissimi parametri da adottare per aiutarti nella scelta del percorso di formazione che ti rappresenta al meglio. Tra i grandi atenei (quelli che hanno dai 20mila ai 40mila iscritti) al primo posto c'è l'Università di Perugia, mentre l'università di Tor Vergata è nona con 81 punti e Roma Tre è quindicesima e penultima con 76 punti. "La sola classifica 2017 degli atenei statali e' stata visitata 218 mila volte".

E tra le 10 Mega Università italiane, è la Napoli Federico II ad occupare l'ultimo posto con 72.4 contro il 91,2 dell'Università di Bologna prima in classifica.

"È questa la strada che il sistema universitario calabrese - aggiunge - deve perseguire per offrire serie e concrete opportunità agli studenti e alle studentesse della nostra regione e, tramite loro, a tutta la Calabria nel suo complesso". Tra i grandi atenei - quelli tra i 20 e i 40 mila iscritti - dietro a Perugia si piazzano l'università della Calabria e l'università di Parma. Punteggi massimi, superiori anche alla stessa Perugia, l'Unical li ha invece ottenuti nella valutazione sui servizi (110). La sua facoltà di medicina è tra le migliori per quanto riguarda la "Progressione di Carriera" degli studenti, tanto da totalizzare ben 100 punti in quest'ambito. Guadagna la seconda posizione Sassari (98), sorpassando Trento (96,8). Quest'ultima guadagna punti per borse e altri interventi in favore degli studenti e internazionalizzazione, ma retrocede per gli altri indicatori. Peggio dell'Unimol solo la vicina università del Sannio.

Tra i mega atenei statali mantiene la prima posizione in graduatoria l'università di Bologna, con un punteggio complessivo pari a 91,2.

L'Università di Cassino sale dal quinto al terzo posto, continuando l'ascesa della graduatoria iniziata lo scorso anno.

Non riserva soprese, infine, la classifica degli atenei non statali, sostanzialmente stabile nelle diverse classi dimensionali, ad eccezione del passaggio dai piccoli ai medi atenei dello Iulm di Milano.

Ad eccezione del passaggio dello Iulm dai piccoli ai medi atenei non statali, all'interno della graduatoria si confermano nel complesso le posizioni dello scorso anno.

Raccomandato: