Sequestrate 100 tonnellate di cibo Bio irregolare

06 Luglio, 2018, 12:40 | Autore: Doriano Lui
  • Cresce il bio in Toscana sempre di più nel carrello della spesa

Tra marzo e maggio i Nas hanno eseguito 186 controlli nelle filiera biologica. Gli alimenti comunemente definiti biologici provengono da coltivazioni o allevamenti che utilizzano tecniche agronomiche e zootecniche a basso impatto ambientale, attraverso protocolli produttivi nei quali è vietato o limitato l'impiego di diserbanti, insetticidi o concimi contenenti sostanze di sintesi chimica.

I sequestri del NAS dimostrano che no bisogna mai abbassare la guardia per quanto riguarda il rispetto dei diritti e della salute dei consumatori, in modo particolare di coloro che scelgono il biologico per migliorare il proprio stile di vita.

Altri controlli sono stati realizzati ad Aosta e a Brescia.

Oltre 100 tonnellate e 1.500 confezioni di alimenti non idonei alla commercializzazione, per motivi di etichettatura e tracciabilità e per motivi igienico sanitarie. In un intervento, è stato individuato un caso di frode in commercio presso un'azienda agricola per tentata vendita di prodotti falsamente etichettati come biologici. Sono state contestate violazioni amministrative per un importo di 15.000 euro, mentre il valore complessivo dei prodotti bloccati è pari a 29.000 euro. Al termine dell'operazione dei carabinieri del Nas tre aziende sono state chiuse per mancanza di autorizzazioni e per carenze igienico sanitarie. A maggio, i militari hanno poi disposto l'immediata chiusura di una ditta della provincia di Milano che produce alimenti per la prima colazione a base di cereali, a causa di un'infestazione di roditori nei locali di produzione e nel magazzino. Il provvedimento urgente, adottato a tutela della salute pubblica, è stato attuato in condivisione con l'ASL intervenuta sul posto. Tra gli interventi più importanti i carabinieri del Nas di Treviso hanno sequestrato 1.950 kg di materie prime, tra cui farine biologiche di varie tipologie, tutte scadute.

Nonostante questi episodi aumentano del 10,5% le vendite di prodotti alimentari biologici in Italia con un trend positivo ininterrotto da un decennio secondo una analisi della Coldireti su dati Nielsen relativi al primo quadrimestre del 2018 negli Iper e supermercati. Il titolare dell'esercizio commerciale è stato sanzionato per mancata applicazione delle procedure di verifica delle scadenze e smaltimento dei prodotti scaduti di validità.

Raccomandato: