Ad Asti il corteo delle magliette rosse "per fermare l'emorragia di umanità"

09 Luglio, 2018, 18:10 | Autore: Santina Resta
  • Umanità per i migranti,

Il senso dell'iniziativa è quello di riportare l'attenzione sulla tragedia dei migranti che muoiono in mare nel tentativo disperato di arrivare in Europa, soprattutto per quelle migliaia di bambini le cui vite si sono spente troppo presto nel Mediterraneo. Il ritrovo è previsto dalle ore 18 alle ore 18.30 all'esedra di Campo Marzo, da dove si prevede di raggiungere Piazza Castello.

Hanno comunicato la loro adesione: ANPI, ARCI, Arciragazzi Vicenza, Arci Servizio Civile Vicenza, ASOC, Coalizione Civica per Vicenza, CGIL Vicenza, Donne in rete per la Pace di Vicenza, Festambiente Vicenza, Fornaci Rosse, Giuristi Democratici Vicenza, Legambiente Volontariato Vicenza, Libera - associazioni nomi e numeri contro le mafie, Liberi e Uguali di Vicenza, Movimento Gocce di Giustizia, Non dalla guerra, SiAmo Vicenza.

A seguito dell'affondamento del barcone al largo delle coste della Libia, lo scorso 29 giugno, abbiamo visto tutti le immagini scioccanti dei tre bambini di appena un anno recuperati cadaveri dal mare.

"Una maglietta rossa per fermare l'emorragia di umanità". A Padova Orizzonti ha deciso di raccogliere l'appello per dare un'ulteriore testimonianza di una città aperta, accogliente, che guarda al futuro con fiducia e non con paura.

Tante le iniziative programmate: magliette rosse per l'equipaggio della Goletta Verde di Legambiente che salperà da Ostia per navigare verso la Campania, anche i componenti dei Modena City Rambles indosseranno maglietta rossa nel concerto di Ghilarza (Or), i membri della Seefuchs, il peschereccio dell'Ong tedesca Sea-Eye, impegnata in operazioni di ricerca e soccorso indosseranno tutti la maglietta rossa.

La maglia rossa, nell'intenzione di don Ciotti, è quella che le mamme mettono ai figli durante i viaggi in mare, sperando che diventino avvistabili dai soccorritori.

In rosso si sono fatti vedere Fiorella Mannoia, Vasco Rossi, Carlo Lucarelli, Rosy Bindi, Enrico Letta, Monica Cirinnà e migliaia e migliaia di cittadini e di associazioni, che stanno postando foto con frasi e riflessioni di solidarietà. Ma c'è un altro rosso, oggi, che ancor più perentoriamente, ci chiede di fermarci, di riflettere, e poi d'impegnarci e di darci da fare. Lo stesso colore di cui era vestito il piccolo Aylan, la cui foto tre anni fa suscitò la commozione e l'indignazione di mezzo mondo. Fermiamoci allora un giorno, sabato 7 luglio (domani, ndr), e indossiamo tutti una maglietta, un indumento rosso, come quei bambini.

"Sabato 7 Luglio alle 18:30, alla Passeggiata a mare, Messina aderirà all'iniziativa nazionale "#magliettarossa", lanciata da don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera e del Gruppo Abele, per sensibilizzare gli italiani sul tema dell'immigrazione. Da Laura Boldrini, a Roberto Speranza, da Roberto Saviano ad Alessandro Bergonzoni, insieme a tanti cittadini che dicono no al razzismo e sì all'accoglienza umana e responsabile, all'insegna del moto "ritorniamo umani". Indossano la maglietta rossa anche Martina e il presidente del Pd Matteo Orfini, nonché molti membri dell'assemblea.

Raccomandato: