Casa » Sport

Ferrari, Vettel trionfa a Silverstone

09 Luglio, 2018, 18:57 | Autore: Eufebio Giannola
  • La Ferrari numero 5 di Sebastian Vettel

"Ho troppo sovrasterzo" lamenta comunque il pilota della Mercedes, che può contare sulla velocità della sua monoposto per cercare la rimonta nel GP di "casa". "Qualche polemica sulla penalità di 10" a Raikkonen. Adesso Vettel ha 8 punti di vantaggio su Hamilton. La classifica piloti vedeora la rossa di Vettel in prima posizione con 171 punti, otto punti inpiù di Hamilton. Con lui pittano anche Alonso e Perez, mentre quattro tornate dopo tocca a Verstappen. Al giro 20 si ferma anche Vettel ed esce in seconda posizione alle spalle di Hamilton. Bottas pitta a sua volta.

L'estro e la fantasia del teutonico hanno fatto la differenza negli ultimi due Gran Premi: a Zeltweg ha sorpassato Lewis Hamilton in salita, prendendosi tutto l'interno e sverniciando il Campione del Mondo; a Silverstone ha tirato una staccata al fulmicotone su Valtteri Bottas, lo ha letteralmente sorpreso a cinque giri dal termine e si è preso una memorabile vittoria nella tana del nemico. I top driver sono tutti su medium dopo la prima sosta. Una chance gliela regala la Safety car, in pista per il brutto incidente di Ericsson su Alfa Romeo-Sauber e poi per l'impatto tremendo fra Grosjean e Sainz. Raikkonen risale al terzo posto con 116 punti. Le Mercedes procedono invece sulle medium.

Che cocktail! Una pista vera, difficile, storica eppur modernissima, dove uomini e macchine si possono affrontare appieno alle massime velocità.

La vettura di sicurezza rientra al giro 37.

Quindi, il parziale dietro-front di Wolff: "è frustrante quando accadono questi episodi, è la seconda volta in tre gare che una Ferrari rovina la gara a un nostro pilota e alla squadra". Alla fine sono riuscito a passarli e poi ho raggiunto le Mercedes. "Vincere qui è un sogno" dice Vettel dopo la gara, contento anche di aver superato, "forse anche per l'adrenalina", i fastidiosi dolori al collo che ieri l'avevano costretto a interrompere in anticipo le terze libere per correre dal fisioterapista.

A dire il vero, il gusto della vittoria in casa d'altri, peraltro legittimo, è stato sottolineato da Vettel con un team radio in cui diceva apertamente, "a casa loro", come a sottolineare la beffa per il rivale di queste stagioni, quel Lewis Hamilton che proprio a Silverstone si era mischiato tra il popolo che era nei prati, aveva fatto proclami di vittoria, e poi era partito lentamente per essere beffato allo scatto iniziale rimanendo coinvolto nella toccata con Kimi.

Raccomandato: