Casa » Sport

Lauda: "Ferrari scorretta, senza l’incidente con Raikkonen Hamilton avrebbe vinto la gara"

09 Luglio, 2018, 15:41 | Autore: Eufebio Giannola
  • F1 GP Silverstone 2018 FP2 Vettel al top

"Yes! Grazie ragazzi! Qui a casa loro!". Sebastian Vettel con la vittoria di oggi raggiunge quota 51 in carriera, allunga a otto i punti di vantaggio su Hamilton, un successo costruito con intelligenza tattica all'inizio, completato con un sorpasso da antologia ai danni di Bottas nel finale. Ferrari strepitose con Kimi Raikkonen a completare il podio con il terzo posto alle spalle di Lewis Hamilton, a sua volta protagonista con la sua Mercedes di una rimonta leggendaria dal 17esimo posto dopo un testacoda in avvio. "Un contatto che è costato 10" di penalità al finlandese. Quarto posto per la Mercedes di Valtteri Bottas e quinto per la Red Bull di Daniel Ricciardo.

Cambio strategia in casa Ferrari con Vettel e Räikkönen che sono rientrati ai box per fare il cambio gomme e Bottas è passato davanti a tutti. Gestione e carattere leonino nella stessa gara, in quello spazio di un'ora e mezza in cui il capolavoro tedesco e il contro-break "Rosso" sono diventati realtà in un pomeriggio inglese in cui tutti attendevano l'acuto del numero 44 della Mercedes. Gran giornata per la Ferrari, che piazza sul podio anche Kimi Raikkonen.

Le Ferrari di Vettel e Raikkonen scatteranno all'inseguimento di Hamilton nel Gp Silverstone 2018 di Formula 1 che scatterà alle 15:10 e sarà trasmesso in diretta sui canali Sky Sport1 e Sky SportF1 mentre la differita in chiaro è prevista in serata dalle 21 su Tv8 (canale 8 del DDT). Ma ha precisato: "E' stancante quando succedono queste cose, è la seconda volta in tre gare che quelli della Ferrari rovinano la gara a pilota e squadra" ha detto riferendosi anche al contatto fra Vettel e Bottas in Francia. Evidentemente hanno capito cosa è successo qui. L'errore è stato mio, meritavo la penalità. Non ero sicuro di poter chiudere la curva ma ha funzionato.

"Vincere qui è un sogno" dice Vettel dopo la gara, contento anche di aver superato, "forse anche per l'adrenalina", i fastidiosi dolori al collo che ieri l'avevano costretto a interrompere in anticipo le terze libere per correre dal fisioterapista. Lo danno certo a Seb che dalla seconda posizione si porta in testa. Sesto ancora a punti Nico Hulkenberg che salva l'onore della Renault con un ottimo risultato, dopo il disastroso botto del compagno Sainz.

Raccomandato: