Rischio listeria, Lidl ritira merce in Sicilia

09 Luglio, 2018, 17:23 | Autore: Fausta Monteleone
  • 4 minestroni Findus richiamati per possibile contaminazione da Listeria

"Finché i prodotti contaminati sono ancora sul mercato e nei congelatori dei consumatori possono ancora emergere nuovi casi", mette in guardia l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa).

Su Salvagente si legge che l'azienda ungherese, considerata la fonte del focolaio, abbia i ceppi del batterio all'interno del sistema di lavorazione.

Sempre per rischio di contaminazione da listeria, altri due prodotti sono stati ritirati dal mercato della marca Freshona, legata allo stesso fornitore, solo dai punti vendita Lidl della Sicilia.

"Minestrone Tradizione da un KG (L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011) e Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306)". Ma non è tutto: dopo alcuni controlli effettuati dall'Asl di Latina, su alcuni lotti sono stati riscontrati risultati negativi per quanto riguarda questo batterio.

Sono '"pochissime" le partite di verdure a rischio Listeria presenti nel nostro paese e gia' ritirate e al momento non risulta nessun focolaio di infezione, come annunciato ieri dal ministro della Salute Giulia Grillo.

I lotti ritirati sono: Art. 79520 "Freshona" Mais surgelato, 450g Codice a barre 20417963; Art. 12105 "Freshona" Mix di verdure surgelate, 1000g - Assortimento Gemsemix - Mix di verdure Codice a barre 20039035.

Scattate le misure anche oltre i confini nazionali.

Numerose le marche coinvolte nell'operazione precauzionale che riguarda mais e verdure. Tra quelli colpiti, riporta la BBC online "i prodotti a marchio proprio di Tesco, Aldi e Sainsbury". "Di fronte all'atteggiamento incerto e contraddittorio dell'Unione Europea" continua nel comunicato l'associazione dei coltivatori diretti "si dimostra l'importanza di una informazione corretta con l'obbligo di indicare nell'etichetta l'origine dei prodotti, estesa a tutti gli alimenti con la necessità di togliere il segreto sui flussi commerciali con l'indicazione pubblica delle aziende che importano i prodotti dall'estero per consentire interventi rapidi e mirati".

Dalla mucca pazza alle uova al Fipronil, questo, afferma Coldiretti, "è purtroppo solo l'ultimo di una serie di allarmi alimentari".

L'azienda belga GREENYARD N.V. informa del richiamo al consumatore per diversi prodotti surgelati. Altro ritiro di una linea di minestroni è stato annunciato da Lidl in Sicilia, per i prodotti a marchio Freshona.

La nota della Lidl Italia. La Listeria monocytogenes può essere una causa di gravi malattie allo stomaco/intestino (listeriosi) e sintomi simili a un'infezione influenzale. Per alcuni tipi di individui (donne incinte, bambini piccoli, anziani e soggetti immunodepressi) la malattia puo' degenerare in forme anche molto gravi. "La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute", uccidendo i germi. L'annuncio da parte della Greenyard N.V., è sul sito della Lidl. L´annuncio da parte della Greenyard Nv, è sul sito della Lidl. Il prezzo di acquisto sarà rimborsato, anche senza presentazione dello scontrino. I prodotti interessati dell'azienda belga sono stati venduti da Lidl Italia solo ed esclusivamente nella Regione Sicilia.

Raccomandato: