Soft Brexit, Theresa May convince i ministri

09 Luglio, 2018, 01:50 | Autore: Doriano Lui
  • Brexit una bomba a orologeria ai piedi di Londra

E' stato inoltre ribadito l'interesse da parte del governo britannico per raggiungere un accordo sulla Brexit, lasciando però in piedi uno scenario secondario in caso di mancato accordo con Bruxelles. Inizia dunque a delinearsi la nuova politica britannica dopo la Brexit che non coincide ovviamente con la fine dei rapporti commerciali con l'Ue. Il piano propone poi quello che viene definito un "quadro istituzionale comune" per interpretare gli accordi tra Regno Unito e Ue, da svolgere in ciascuna giurisdizione dai rispettivi tribunali. Come sottolineato da Repubblica, ogni pericolo è stato scongiurato: nessuna crisi di governo e coesione dell'esecutivo sul tema Brexit.

La decisione di Theresa May è giunta al termine di una lunga riunione di gabinetto durata 12 ore. Avrebbero dovuto dire a May che i dettagli filtrati sui media "non sono accettabili" e avvertirla che rischia di far cadere il governo, secondo il Daily Telegraph, mentre vari deputati Tory sarebbero pronti ad avanzare una mozione di sfiducia a suo carico.

In merito alla libera circolazione delle persone la premier britannica Theresa May ha fatto sapere che non ci si atterrà alle regole di Bruxelles, per cui non ci saranno entrate preferenziali per i cittadini provenienti dall'Unione Europea e questo sicuramente andrà a colpire tutti coloro che vorranno recarsi in Gran Bretagna in cerca di lavoro.

Raccomandato: