Casa » Sport

La Juve ha preso Cristiano Ronaldo

10 Luglio, 2018, 19:26 | Autore: Eufebio Giannola
  • SILENZIO JUVE

Ha vinto Cristiano Ronaldo.

Sono stati assolutamente meravigliosi questi 9 anni. Provo solo sentimenti di enorme gratitudine per questo club, per questi tifosi e per questa città. Posso solo dire grazie a tutti per l'affetto che ho ricevuto - continua il portoghese -. Chiedo a tutti, e specialmente ai nostri tifosi, di comprendermi. Sono stati 9 anni unici. È stato un periodo emozionante per me, pieno di soddisfazioni ma anche duro perché il Real Madrid è molto ambizioso, ma so bene che non dimenticherò mai di aver goduto, qui, del calcio in un modo unico.

Ho avuto compagni di squadra fantastici in campo e nello spogliatoio, ho sentito il calore di una folla incredibile e insieme abbiamo vinto 3 Champions di fila e 4 Champions in cinque anni.

Grazie infinite ancora una volta ai nostri fan e grazie anche al calcio spagnolo. Il mio rispetto e il mio riconoscimento per tutti loro. Ho riflettuto molto e so che è giunto il momento di un nuovo ciclo. Grazie a tutti e, come dissi la prima volta nel nostro stadio, oramai nove anni fa: "¡Hala Madrid!". La richiesta al Real Madrid di CR7 di essere ceduto verrà esaudita, l'affare è in dirittura d'arrivo. Sempre secondo 'Marca', ha chiesto il permesso al Real e l'ha ottenuto.

Ronaldo in maglia Juve: tutto vero.

Ebbene si, il giorno decisivo è oggi. L'esperienza che lo ha portato dal Manchester United alle merengues ha segnato in maniera indelebile la vita dell'uomo e del calciatore divenuto leggenda.

Un'operazione a cui ha partecipato anche Andrea Agnelli, che nella tarda mattinata è stato pizzicato in partenza con un jet privato verso la Grecia, dove Cristiano Ronaldo sta trascorrendo le vacanze dopo la prematura estromissione dai Mondiali con il Portogallo. Obiettivo, chiudere con una stretta di mano l'accordo sull'ingaggio quadriennale.

In Spagna sono convinti che la trattativa per portare il fuoriclasse portoghese in Italia sia già in dirittura d'arrivo. E poi c'è O'Ney, l'erede di Pelé che è un pallino del Presidente da ormai tre anni.

Raccomandato: