Maltempo in Giappone, bilancio tragico: 85 morti e 50 dispersi

10 Luglio, 2018, 22:51 | Autore: Santina Resta
  • Morti e dispersi in Canada e Giappone per il caldo e il maltempo

Aumentano le vittime causate dalle forti inondazioni in Giappone. I dispersi sono ancora 68, molti dei quali nella zona di Hiroshima. Annunciata anche la visita del primo ministro giapponese Shinzo Abe nelle aree colpite dal maltempo. Sono al lavoro 54mila persone tra soldati, poliziotti e pompieri coadiuvati da 41 elicotteri. Sono stati in totale 5,9 milioni le persone evacuate in 19 prefetture, con oltre 30mila residenti costretti a pernottare nei centri di accoglienza. Secondo le autorità locali, il numero delle vittime è salito a 100 nelle ultime ore, a cui si devono aggiungere almeno 50 persone disperse. Nel distretto di Mabicho circa 4.600 case sono state interessate dalle inondazioni. In quest'area del paese, infatti, hanno i loro stabilimenti Mazda Motor Corp. e Daihatsu Motor Co., oltre a una piccola unità produttiva della Toyota Motor Corp.

Secondo le autorità saranno necessarie almeno due settimane per completare le operazioni di drenaggio delle acque. Per il ministero delle Infrastrutture, 17 operatori ferroviari hanno sospeso i servizi, e si stima che il processo per ripristinare i collegamenti di trasporto potrebbe durare mesi. L'allerta resta in una ventina di prefetture ed è ai massimi livelli a Gifu (centro), Ehime e Kochi (ovest) per rischio straripamenti di fiumi, frane e smottamenti. Il premier nipponico sarebbe dovuto partire questo mercoledì per volare prima a Bruxelles, dove era stata concordata la firma per il trattato di libero scambio con l'Unione Europea, e successivamente in visita in Francia.

Raccomandato: