Casa » Sport

Monchi molla la presa: "Chiesa mi piace, ma è impossibile da prendere"

10 Luglio, 2018, 22:22 | Autore: Eufebio Giannola
  • Serie A

Monchi: "Bryan è stato il centrocampista più forte dell'anno scorso". Stiamo prendendo un giocatore che sta facendo un percorso importante non solo per la Roma ma anche per la Nazionale italiana. E' il posto giusto per me, per la mia crescita e per l'allenatore che c'è. Abbiamo un grande allenatore, è una cosa importante per una squadra come la nostra che ha acquistato dieci calciatori nuovi. Cosa mi ha detto?

"Sono i primi giorni, ci stiamo riattivando, ci ha dato un input delle sue idee e di ciò che vuole". In particolare intende fare un bel calcio, con pressione alta.

"Non arrivo qui per fare la guerra a qualcuno che c'è stato ma per fare il mio percorso - ha spiegato Cristante in conferenza stampa, relativamente al dualismo a distanza con Nainggolan - Non ho mai guardato le notizie di mercato, so solo che c'è stata l'offerta della Roma e non ho esitato".

Nei confronti dei tifosi c'è in qualsiasi caso, chiunque arriva deve dimostrare ai tifosi di giocare anche per loro. "Penso a me stesso e al presente". Non so se questo centrocampo è più forte dello scorso anno, sicuramente era fortissimo quello e ance questo. Non credo che avrò problemi nel passare a Di Francesco. "Basta continuare a lavorare e crescere e si può fare bene anche nelle squadre in cui si arriva dopo".

No, sono tranquillo. Lavorando nel modo giusto posso fare bene, c'è un allenatore che sa valorizzare i centrocampisti.

"Avevo 18 anni e andavano in un top club europeo". La valutazione del giocatore viola, evidentemente ha raggiunto un livello tale da escludere la Roma da tutti i giochi. L'ho percepito e l'ho visto, sono due valori che non possiamo dimenticare. Non siamo disperati, tutto ha un tempo, un senso. "Il limite potrebbe essere il 4 agosto", ha spiegato il ds giallorosso. "Avere Pellegrini e Cristante è motivo d'orgoglio per noi e per i tifosi che tifano anche per la Nazionale, sono il futuro dell'Italia". Lorenzo penso che rimarrà qui tanti anni, abbiamo tempo di parlare di tante cose.

Raccomandato: