Mondiali Russia 2018 in streaming: come vederli su PC e smartphone

10 Luglio, 2018, 21:39 | Autore: Bianca Mancini
  • Russia, Putin ai giocatori:

Meno di una settimana e sapremo quale nazionale vincerà la Coppa del Mondo, il trofeo più desiderato da ogni calciatore e che ogni quattro anni è in grado di unire un'intera nazione.

Sono rimaste in quattro squadre, tutte europee. Se, infatti, il successo dei transalpini contro l'Uruguay era da mettere in preventivo, vista anche l'assenza dell'asso del PSG Edinson Cavani, per i belgi la sfida ai verdeoro, cinque volte campioni del modo, aveva i connotati dell'impresa. Occhio, però, a stuzzicare il ragazzino, che, dopo aver rubato la parte di prima donna a Messi, adesso vuole fare la stessa cosa anche con Hazard.

Dopo aver visto giocare il Belgio contro il Brasile si può parlare candidamente e senza paura di essere smentiti di nuova generazione: il Belgio di Martinez ed Henry sembra essersi finalmente scrollato di dosso l'etichetta di incompiuto per approdare definitivamente nel calcio dei grandi.

Con le semifinali previste da martedì 10 luglio, il Mondiale di Russia 2018 inaugura la sua ultima e decisiva settimana.

La seconda semifinale andrà in scena invece allo stadio Luzhniki di Mosca, lo stesso che ospiterà la finalissima. "Miglioramenti così improvvisi delle prestazioni vanno monitorati", ha detto Travis Tygart, il capo dell'agenzia antidoping statunitense, aggiungendo che sarebbe "ingenuo" non aspettarsi violazioni delle norme antidoping da parte della Russia. Il medico sociale della nazionale guidata da Cherchesov ha candidamente ammesso la pratica, ripresa in mondovisione durante un cambio nella sfida tra la Spagna e la Russia, quando il giocatore in odor di subentro si era fatto pizzicare mentre sniffava un tampone (imbevuto di ammoniaca): "Confermo che abbiamo usato ammoniaca, ma non è e non sarà mai doping". La squadra di Southgate ha avuto la meglio sulla Colombia sempre ai calci di rigore, sfatando una vera e propria maledizione; ai quarti ha invece eliminato la Svezia battendola 2-0. Il secondo precedente iridato è la finale per il terzo posto del 1986 in cui la Francia vinse 4-2 dopo i tempi supplementari (di Ferreri, Papin, Genghini ed Amoros i gol francesi, per il Belgio andarono a segno Ceulemans e Claesen). Vedremo chi questa volta riuscirà ad avere il guizzo vincente.

Raccomandato: