Mondiali: Snai, Francia favorita titolo

12 Luglio, 2018, 16:25 | Autore: Bianca Mancini
  • Mondiali, i calciatori russi sniffavano ammoniaca. E il medico della Nazionale ha ammesso - Sport, Calcio

Le infinite polemiche legate ai gesti di Granit Xhaka e Shaqiri nei confronti dei tifosi serbi che stanno caratterizzando i Mondiali russi di calcio, stanno sconfinando nel tennis, sport da sempre definito nobile e che - almeno sulla carta - dovrebbe essere esente da atteggiamenti plateali e provocatori.

La Finale dei Mondiali 2018 di calcio si disputerà domenica 15 luglio (ore 20.00) allo Stadio Luzhniki di Mosca: sarà la capitale della Russia a ospitare uno degli eventi sportivi più attesi dell'anno, la partita che assegna il trofeo più ambito e prestigioso. Il premier, congratulandosi con i giocatori, con il ct Zlatko Dalic e l'intero staff della nazionale, ha parlato di 'enorme promozione per la Croazia', e si è augurato che domenica la squadra, nella finale contro la Francia, riesca a portare a termine l'impresa storica conquistando il titolo mondiale. Una prospettiva possibile se si pensa che i bianconeri sono, al momento, la formazione di Serie A a cui sono rimasti più calciatori in gioco nella manifestazione: Mario Mandzukic e Marco Pjaca (rientrato dal prestito allo Schalke 04) nella Croazia e Blaise Matuidi nella Francia. "Sostiene chi li ha allontanati.".

Sulla vicenda è poi intervenuto il medico soaciale della Russia, Eduard Bezuglov, che ha ammesso: "Si trattava semplicemente di ammoniaca messa su batuffoli di cotone per essere inalata, è una cosa che fanno migliaia di atleti, si usa da decenni non solo nello sport ma anche nella vita di tutti i giorni quando qualcuno si sente debole o perde conoscenza". Finora, il miglior risultato ottenuto a un Mondiale era arrivato nel 1998, quando la Croazia aveva concluso come terza.

Raccomandato: