"Reparto chiuso per la festa del primario": la denuncia del consigliere Borrelli

12 Luglio, 2018, 20:40 | Autore: Fausta Monteleone
  • Napoli, reparto chiuso (e pazienti trasferiti) per la festa del primario. «Chiarirò tutto»

Il consigliere regionale dei Verdi che ha denunciato l'accaduto, Francesco Emilio Borrelli, ha chiesto il pungo duro nei confronti dei responsabili.

Il reparto di Chirurgia Vascolare del nuovo Ospedale del Mare a Napoli "è stato chiuso con dimissione di tutti i pazienti nella notte tra venerdì e sabato scorsi per consentire a medici e infermieri di partecipare alla festa organizzata in un locale a Pozzuoli dal neo primario per celebrare il nuovo incarico".

Carabinieri del Nas oggi nel reparto di Chirurgia Vascolare dell'Ospedale del Mare di Napoli per l'acquisizione di documentazione nell'ambito delle indagini relative alle assenze del personale per partecipare alla festa del primario. Poi ho scoperto che purtroppo sarebbe andata proprio così. Lo scenario viene delineato da fonti vicine al governo, a margine della visita negli ospedali campani della ministra della salute, Giulia Grillo. Intanto il direttore generale dell'Asl Napoli 1, Mario Forlenza, fa sapere di avere già provveduto alla sospensione del primario, in attesa di accertamenti. "Solo così - conclude il ministro in una nota - restituiremo il prestigio che merita al Servizio sanitario nazionale e potremo difenderlo da chi ne mina la credibilità". E sarà avviato anche un procedimento disciplinare, in merito a eventuali ipotesi di contestazioni sulla base del contratto. "Ringrazio i direttori, Forlenza e Russo, per aver assicurato che su questa storia si andrà fino in fondo adottando provvedimenti esemplari a riguardo nel momento in cui fosse confermata l'intera vicenda" aggiunge il consigliere regionale dei Verdi. "Se non mi sentono, vado nel palazzo di fronte e mi butto giù", ha urlato mentre intorno cercavano di calmarlo. "Non sguarniamo il centro cittadino di un punto nascita al Loreto Mare, anche considerata la presenza di un ospedale specializzato in questo senso, Villa Betania, a poca distanza dall'Ospedale del mare - ha aggiunto - E non c'è alcuno spreco, non è che buttiamo giù i muri e lasciamo chiuso un reparto". L'uomo, molto agitato, è stato subito allontanato dalla scorta del ministro, che ha proseguito la visita.

Raccomandato: