Caso Diciotti, Di Maio scarica Salvini e si schiera con Mattarella

13 Luglio, 2018, 16:35 | Autore: Santina Resta
  • Diciotti a Trapani interviene MattarellaConte A breve lo sbarco. Ira di Salvini

Dopo le procedure di identificazione, le operazione di sbarco sono durate 40 minuti e sono state direttamente autorizzate dal Presidente della Repubblica Mattarella preoccupato per la sorte dei naufraghi a bordo, tra cui donne e bambini. La nave dopo il braccio di ferro è sbarcata a Trapani per l'intervento di Mattarella, che avrebbe "scavalcato" il ministro dell'interno, scatenando grosse polemiche. L'altro vicepremier Luigi Di Maio, invece, ha detto che "se il Presidente è intervenuto bisogna rispettare le sue decisioni". Sono accusati di aver minacciato l'equipaggio del rimorchiatore Vos Thalassa, che ha quindi virato verso l'Italia e ha trasbordato le 67 persone salvate in mare sulla nave della Guardia costiera. Se ci sono state violenze qualcuno deve pagare, deve valere la certezza della pena, mi auguro che la procura faccia bene e in fretta. Lo sbarco è avvenuto sul molo Ronciglio davanti a circa 50 curiosi che hanno scattato foto e girato video con i telefonini, attratti dalle notizie arrivate in una città apparsa silente. Gli altri saranno condotti nel Cie di contrada Milo. Sulla Diciotti "andrò fino in fondo fino a quando qualcuno non verrà assicurato alla giustizia". "Il mio problema è oggi non tra qualche mese", ha commentato Salvini a Innsbruck dove dopo il trilaterale con i colleghi Horst Seehofer (Germania) e Herbert Kickl (Austria) è stato annunciato un 'asse dei volenterosi' per frenare gli sbarchi in Europa. "I cittadini si aspettano che la giustizia trionfi sempre e in questi casi bisogna accertare che le persone siano individuate e perseguite". Io non ho niente da chiarire; se comunque Mattarella vuole capire cosa ho fatto io sono a disposizione, ma la lotta ai clandestini è una delle priorità del Paese. Il numero più numeroso di migranti, 23, arriva dal Pakistan.

Sono ore difficili per il governo, per la prima volta a un passo da una rottura difficile da sanare. La volontà di Salvini di non buttare benzina sul fuoco in merito all'intervento di Mattarella lascia intendere che non ci sia il disegno di rompere l'alleanza e far tornare tutti al voto, tuttavia la presa di posizione di Di Maio è una sfida evidente.

Il Viminale ha reagito con "stupore" all'intervento del Quirinale ed ha espresso "rammarico" per la scelta della procura sulla vicenda della Diciotti. Due sono minori non accompagnati, un pakistano di 16 anni e un egiziano di 17. In tutto questo, nel mezzo c'è il premier Conte, che per adesso appare un mero esecutore di ordini - di solito impartiti dai due vicepremier, nel caso della Diciotti, direttamente dal Colle.

Raccomandato: