Nato, Trump: "Alleati aumentano il loro contributo: 33 miliardi in più"

13 Luglio, 2018, 16:38 | Autore: Santina Resta
  • Trump incontra Merkel:

Il presidente Usa Donald Trump torna alla carica all'avvio del secondo giorno del summit Nato con un nuovo tweet contro la Germania, l'Europa e le spese Nato e il nodo commercio.

I leader mondiali sono attualmente riuniti a Bruxelles, in Belgio, per il vertice Nato del 2018, e dopo le tensioni al vertice del G7 del mese scorso, non mancano i problemi da risolvere. Prima ha detto: "credo nell'Alleanza Atlantica", poi ha commentato le voci sulla minaccia di uscita con queste parole: "Potrei farlo anche senza l'approvazione del Congresso, ma non sarà necessario".

Attualmente, i membri della Nato sono incoraggiati a destinare un obiettivo del 2% della loro produzione economica ai loro bilanci della difesa e all'1% della spesa per la difesa per finanziare la Nato, ma i numeri di riferimento sono solo linee guida. Versano miliardi di dollari nei forzieri russi: "si suppone che noi vi proteggiamo dalla Russia, ma stanno pagando miliardi di dollari alla Russia". Il presidente Donald Trump ha a sua volta convocato a sorpresa una conferenza stampa dopo le notizie sulle sue minacce rivolte agli alleati della Nato. Ora gli potrà non piacere l'attuale presidente, ma io rappresento gli Stati Uniti. "È vero che ci sono discussioni e disaccordi, ma quel che conta è la sostanza, stiamo dando risultati", ha aggiunto.

"Penso - ha proseguito - sia altamente inappropriato". Il gasdotto Nord Stream dovrebbe essere raddoppiato, con un progetto molto contestato, il Nord Stream 2, che dovrebbe collegare l'area di Ust-Luga, non lontano da San Pietroburgo, con Greifswald, passando per il Mar Baltico e affiancando il gasdotto esistente.

La preoccupazione degli alleati resta che Trump farà troppe concessioni durante il vertice di lunedì con Putin, e a questo scopo Stoltenberg ha sottolineato che la Nato ha confermato il rifiuto di riconoscere l'annessione della Crimea. Angela Merkel non ha certo gradito le pesanti accuse di Trump sulla "dipendenza energetica dalla Russia" e la minaccia di introdurre dazi su "milioni di auto" esportate negli Stati Uniti.

Raccomandato: