L'esito positivo del vertice Nato secondo Trump, ma non esiste nella realtà

14 Luglio, 2018, 03:56 | Autore: Santina Resta
  • Trump contro tutti a Bruxelles

L'Italia, invece, si colloca tra l'1,3% e l'1,5% di spesa militare sul Pil. "C'è stato uno spirito molto collegiale nella riunione al vertice Nato", ha spiegato, aggiungendo: "Stoltenberg mi ha ringraziato". "Quindi non c'è nessuna spesa aggiuntiva". "Molti Paesi si sono impegnati a spendere di più", così ha detto Donald Trump in una conferenza lampo non programmata, a margine del summit Nato a Bruxelles.

Il gonfiabile, alto 6 metri, raffigura un Donald Trump neonato, con pannolino ed espressione del volto arrabbiata e corrucciata, come in preda a sbraitare contro qualcuno. Nel momento in cui gli Usa dicono che loro contribuiscono alle spese in modo eccessivamente gravoso rispetto agli altri Paesi è la realtà. Tutti insieme, i suoi oppositori (che si annidano anche nelle file dei renziani) lo hanno fatto fuori, combattendolo con più sistematicità, determinazione e ferocia di quanto il Pd non abbia mai fatto nemmeno nei confronti di Casa Pound. Riformata, più equa nella ripartizione dei costi, costantemente rimodernata e perennemente sostenuta dalla diplomazia, la Nato è ancora necessaria. L'unità e la coesione, prima garantite da un minaccioso nemico comune, sono sfumate nel tempo, nonostante il coinvolgimento in alcune missioni militari a supporto degli americani (come quella del 2001 in Afganistan). A riguardo va considerato che l'affluenza alle partite della Juve è già molto alta e che gli accordi di sponsorizzazione e merchandising hanno pochi margini di rinegoziazione. Ah, Salvini ci tiene a far sapere che in questa iniziativa c'è il suo sostegno, contro "vecchi e assurdi privilegi". Un'accusa carica di risvolti strategici, che chiamano in causa non solo i rapporti economici fra Stati Uniti e Russia (gli Stati Uniti hanno gas da vendere) ma anche quelli della sicurezza e della dipendenza energetica dell'Europa. È la proposta che il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, ha fatto a nome del Governo al summit Nato.

Anche per il presidente francese Emmanuel Macron "la Nato esce più forte da questo vertice", e Parigi rispetterà il suo impegno per arrivare all'obiettivo del 2%. Qual è lo scopo di questa affermazione? L'Alleanza è stata concepita nel 1949 come argine all'espansione del comunismo sovietico in Europa occidentale e la sua formidabile presenza ha garantito per più di quarant'anni la pace e la stabilità del Vecchio Continente, "armatissimo e liberissimo". Poi in una conferenza stampa improvvisata ha dichiarato che "potrebbe farlo, ma non è più necessario".

Raccomandato: