Cristiano Ronaldo alla Juventus, sciopero di operai Fiat a Melfi

15 Luglio, 2018, 13:45 | Autore: Doriano Lui
  • Cristiano Ronaldo alla Juventus: gallina dalle uova d'oro per FCA?

L'Unione Sindacale di Base dello stabilimento Fca di Melfi spiega le ragioni della protesta: "È inaccettabile che mentre ai lavoratori di Fca e Cnhi l'azienda continui a chiedere da anni enormi sacrifici a livello economico la stessa decida di spendere centinaia di milioni di euro per l'acquisto di un calciatore". Ronaldo, pagato oltre 100 milioni di euro al Real Madrid, ha firmato un contratto quadriennale da 30 milioni netti di stipendio a stagione. In un comunicato diffuso questa mattina, i dipendenti della FCA di Melfi scrivono: "E mentre gli operai e le loro famiglie stringono sempre più la cinghia la proprietà decide di investire su un'unica risorsa umana tantissimi soldi!". È giusto tutto questo? "E' normale che una sola persona guadagni milioni e migliaia di famiglie non arrivino alla metà del mese?". Lo sciopero è in programma dalle 22 di domenica 15 alle 6 di martedì 17 luglio.

L'Unione Sindacale di Base dello stabilimento Fca di Melfi, ha infatti deciso di iniziare uno sciopero per protestare contro le elevate cifre spese dai bianconeri per portare CR7 a Torino. A Pomigliano d'Arco protestano i Si Cobas e i cinque ex operai il cui licenziamento e' stato confermato dalla Corte di Cassazione nelle scorse settimane.

Mario precisa: "Lo sanno che la Juventus è un'azienda che produce ricavi e utili e se anche con Ronaldo dovesse fare altrettanto la cosa è positiva, anche per altre "aziende del gruppo" e i loro lavoratori?" Nulla di particolare se non voci isolate di metalmeccanici indispettiti anche per la situazione di difficoltà di alcuni stabilimenti automobilistici italiani tra cassa integrazione e contratti di solidarietà.

Gli operai Fiat hanno fatto la fortuna della proprietà per tanti anni, arricchiscono chiunque ricevendo niente.

"Per Ronaldo 400 milioni". Si dovrebbe badare di ogni persona non solo di un singolo individuo, questo dovrebbe essere il fine di chi mette al primo posto gli interessi dei propri dipendenti, se ciò non avviene è perché si preferisce il mondo del gioco, del divertimento a tutto il resto.

Raccomandato: