Debito a livelli record. Bankitalia: "Servono conti pubblici credibili"

15 Luglio, 2018, 15:46 | Autore: Doriano Lui
  • Bankitalia: record debito a 2.327 mld

A maggio il debito pubblico italiano è aumentato di 14,6 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.327,4 miliardi.

L'aggiornamento di Bankitalia fornisce anche uno spaccato sulle entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato, che sempre a maggio sono state pari a 33,6 miliardi, sostanzialmente stabili rispetto allo stesso mese del 2017. In un mese, il debito e' salito di 14,6 miliardi mentre in un anno l'aumento e' stato di 47,5 miliardi. "Al netto di alcune disomogeneità contabili - si legge ancora- si può stimare che la dinamica delle entrate tributarie sia stata più favorevole".

Crescita. E l'Italia, sempre secondo le stime di Palazzo Koch, continuerà a crescere nel prossimo triennio, con il Pil che dovrebbe aumentare dell'1,3% quest'anno, dell'1% il prossimo e dell'1,2% nel 2020. Via Nazionale sottolinea che "negli ultimi giorni di maggio e nei primi di giugno si è fortemente accentuata la volatilità sui mercati finanziari del nostro Paese, in connessione con l'incertezza sulla formazione del nuovo Governo".

"Il debito pubblico italiano è cresciuto di quasi 75 miliardi di euro in due anni e l'allargamento senza fine della voragine nelle finanze statali rappresenta una fonte di enorme preoccupazione e di allarme. Le tensioni sono state parzialmente riassorbite a partire dalla seconda settimana di giugno: i rendimenti a breve si sono ridotti in misura marcata; i premi per il rischio sovrano dell'Italia sulla durata decennale sono diminuiti di 48 punti base rispetto al momento di maggiore tensione, ma restano 111 punti al di sopra dei livelli registrati alla meta' di maggio".

Raccomandato: