Casa » Sport

Cristiano Ronaldo: "Voglio lasciare il segno nella storia della Juventus"

17 Luglio, 2018, 08:11 | Autore: Eufebio Giannola
  • Cristiano Ronaldo Day: 1500 tifosi per le visite mediche

Tutto il mondo lo sa: negli ultimi 4 anni ha giocato 2 finali di Champions e negli ultimi ha vinto 7 volte la Serie A. È uno dei club più importanti al mondo. E come si vede tra dieci anni? Ma sono ancora giovane, sono pronto a questa nuova sfida e sono sicuro che alla Juve farò benissimo. "Ho avuto una carriera da sogno e ora c'è un nuovo progetto". Vincere, sfida, voglio, carriera.

Milioni di juventini felici e tanti madridisti piangono. Questa è una nuova tappa e mi dedico a questa. Ronaldo è convinto di poter fare ancora la differenza: "Lascerò un segno anche nella storia di questa squadra". Dallo Sporting, al Manchester, poi il Real e la Juve.

"Il campionato italiano è molto difficile, molto tattico ma mi piace sperimentare e provare altre cose". Lotteremo per tutti i trofei: c'è la possibilità e ci proveremo. La Champions è difficile da vincere, dobbiamo comunque essere concentrati anche se è difficile.

"Durante la settimana ci siamo sentiti con il suo agente, Mendes - ha proseguito il direttore sportivo della Juventus, Paratici - Mi ha detto che Cristiano Ronaldo era rimasto colpito da tutta questa attenzione che aveva ricevuto". Una decisione su cui ha probabilmente inciso l'ormai celebre applauso dopo la rovesciata in Champions: "Quell'applauso, quel momento, è stato davvero fantastico".

"Quello è stato un momento bello, speciale e spettacolare. Ringrazio i tifosi per il modo in cui mi hanno accolto, all'aeroporto, allo stadio, al centro di allenamento, grazie mille". Spero di dare la risposta dentro il campo.

"In quella notte non avevo ancora deciso nulla". Sono fiducioso in me stesso, nei compagni e nel club.

Quella della Juve è l'unica offerta ricevuta in estate? Il debutto di CR7 potrebbe già arrivare alla prima di campionato: "Allora, comincerò ad allenarmi il giorno 30 luglio e ovviamente voglio debuttare in campionato nella prima partita". E proprio la sua prima apparizione sul piccolo schermo in maglia bianconera sembra essere diventata oggetto di contesa tra i più popolari conduttori televisivi. So che sarà difficile, ma non c'è stato mai niente di facile nella mia carriera. Chissà... Non pensavo di vincerne 1 figuratevi dopo averne vinti 5. Voglio lavorare perché le cose vadano bene. E' una situazione che è venuta così, in maniera naturale. Ho fiducia nel mio calcio, nella Juventus e nei miei compagni.

Raccomandato: