Casa » Sport

Milan, il futuro parte dal TAS: domani a Losanna anche Elliott

19 Luglio, 2018, 15:54 | Autore: Eufebio Giannola
  • Milan al TAS Fassone

LA COMPOSIZIONE DEL TAS - Dopo la sentenza della Camera giudicante dell'Uefa, il Milan ha fatto ricorso d'urgenza al TAS di Losanna. Parole caute e moderate ovviamente, data la delicatezza della situazione in relazione anche alla squadra e non solo alla società.

Il Milan si augura che questa volta le cose vadano diversamente per la parte italiana in causa. E ora gli scenari sono cambiati: Conte è stato esonerato, Gattuso è finito sotto inchiesta e la Curva Sud si è espressa già, in modo non benevolo, nei confronti dell'allenatore e di Mirabelli.

La Gazzetta dello Sport: "Europa League in bilico ma Elliot guida la rimonta e punta anche sulla disparità di trattamento con PSG, City e Inter".

I tre arbitri del Tas che decideranno se accettare o meno il ricorso del Milan: il presidente è il tedesco Ulrich Haas, quello scelto dai rossoneri è lo svizzero Pierre Muller, avvocato con competenze economiche, mentre quello nominato dall'Uefa è l'inglese Mark Hovell. Un importante manager del Fondo, Franck Tuil, è presente a Losanna al fianco di Fassone e degli altri rappresentanti del club rossonero per monitorare da vicino la vicenda. Oggi il TAS di Losanna decide sul ricorso rossoneo contro l'esclusione dall'Europa.

Milan, è il giorno della verità. Il club rossonero contesta alla federazione europea la decisione di escluderlo dalle coppe per la prossima stagione, ed ha così deciso di fare ricorso. A seguire il collegio arbitrale emetterà il proprio verdetto.

E' iniziata come da copione alle ore 9:30 l'udienza presso il Tas, il Tribunale Amministrativo Sportivo di Losanna, fra il Milan e l'Uefa. In questo caso si procederebbe a un nuovo iter per accedere al regime di Settlement Agreement negato il 22 maggio.

Nella prima ipotesi (riammissione alle coppe europee), il Milan verrebbe rinviato nuovamente alla Camera investigativa dell'Uefa perché le violazioni dei paletti del Fair Play Finanziario nel triennio 2014-2017 resterebbero comunque. Dopo l'udienza di questa mattina, che inizierà alle 9.30, il programma della giornata prevede l'esame dei testi, le arringhe e le eventuali controrepliche, fino ad arrivare al verdetto atteso in serata. Restate con noi per non perdervi nemmeno una aggiornamento di questa lunghissima giornata!

Raccomandato: