Casa » Sport

F1 Ungheria, Hamilton davanti a Vettel e Raikkonen

29 Luglio, 2018, 18:27 | Autore: Eufebio Giannola
  • Formula 1 | Genè non ha dubbi “Ferrari si giocherà il 60% della gara in partenza”

60° giro - Bottas rallenta abilmente Vettel, l'altra Ferrari di Raikkonen si riporta sui due. "È stato davvero complicato, come ballare sulle punte, ma adesso siamo davvero contenti". Il primo ritiro - secondo giro - è quello della Sauber di Charles Leclerc, il secondo - e si tratta di un ritiro pesante anche perché buona parte del pubblico occorso era lì proprio per lui - è quello di Max Verstappen che, via radio, dice di non avere potenza. "Grazie a tutti quelli che hanno lavorato in fabbrica, ci meritiamo questo risultato". "La macchina va bene nel giro singolo e l'importante sarà partire bene e stare davanti alla prima curva".

Ricordiamo che anche per questa giornata di domenica, dove è attesa la gara di Gp d'Ungheria 2018, il punto di riferimento per tutti gli appassionati di Formula 1 sarà la tv satellite di Sky, che detiene i diritti in esclusiva degli appuntamenti del circus. La gara dell'Hungaroring quindi sarà visibile in diretta tv al canale dedicato Sky Sport F1 HD, con diretta streaming video garantita a tutti gli abbonati al servizio tramite l'app Sky Go. Tra loro si infila anche Kimi. In difficoltà Hamilton che da qualche weekend fatica a esprimersi al sabato, un paio di fuoripista per il campione del mondo in carica che è anche andato in testacoda e non sembra trovarsi particolarmente a suo agio sul circuito tortuoso dell'Hungaroring. Quattordicesima la McLaren di Fernando Alonso, mentre le Force India - scuderia da ieri in amministrazione controllata - di Esteban Ocon e Sergio Perez sono rispettivamente quindicesima e diciannovesima. Per fortuna è soltanto sabato ma certo in casa Ferrari la delusione è enorme, anche perché su questa pista - "una Montecarlo senza i muretti" secondo la definizione più ricorrente nel Circus - i sorpassi sono quasi impossibili. Un ruolo decisivo nel tenere la Ferrari lontana dal leader della corsa lo ha giocato anche Valtteri Bottas, che approfittando di un pit-stop non impeccabile di Vettel è riuscito a tenerselo alle spalle dopo la girandola delle soste, rendendogli infernale (anche per le temperature) il finale di gara. Davanti Hamilton ha portato il suo vantaggio ad oltre 16 secondi. Come abbiamo ricordato nei giorni scorsi il Gran Premio d'Ungheria è una delle tappe storiche del Mondiale di Formula 1 benchè sia diventata appuntamento fisso nel calendario solo dal 1986 (il paese faceva ancora parte del blocco sovietico).

- Per Raikkonen è la quinta gara consecutiva sul podio: era da ben 11 anni che non ci riusciva, ovvero da quando conquistò sette podi in fila nelle ultime sette gare consecutive del 2007, anno in cui vinse il mondiale.

Una qualifica davvero storta per Sebastian Vettel e la Ferrari.

Raccomandato: