Reddito di Inclusione: ecco gli assegni erogati

29 Luglio, 2018, 19:20 | Autore: Doriano Lui
  • In attesa del reddito di cittadinanza, Rei e Sia per un milione di persone

Esistono inoltre trattamenti Sia (Sostegno per l " inclusione attiva) erogati ad ulteriori 44 mila nuclei familiari che non si sono ancora trasformati in Rei (Reddito di inclusione), pertanto tali trattamenti possono essere logicamente sommati ai trattamenti Rei potendo concludere che nel primo semestre del 2018 sono stati raggiunti dalle misure contro la povertà circa 311 mila nuclei con il coinvolgimento di oltre un milione di persone.

Nel primo semestre 2018 sono stati erogati benefici economici a 267 mila nuclei familiari raggiungendo 841 mila persone.

L'importo mensile medio riconosciuto, attraverso il beneficio economico rappresentato dal ReI - Reddito di Inclusione, è pari a 308 euro a livello nazionale con un intervallo di oscillazione che spazia dai 242 euro mensili della Valle d'Aosta ai 338 euro al mese della Regione Campania.

Limitando l'analisi al ReI, la maggior parte dei benefici vengono erogati al sud (70%) con interessamento del 73% delle persone coinvolte.

Per ciò che concerne, invece, il tasso di inclusione del REI, ovvero il numero di persone coinvolte ogni 10 mila abitanti, a livello nazionale risulta pari a 139, raggiungendo i valori più alti in Sicilia, Campania e Calabria (rispettivamente 416, 409, 309) e quelli minimi in Friuli Venezia Giulia (15) e in Trentino Alto Adige (17). Campania e Sicilia sono le regioni con maggiore numero assoluto di nuclei beneficiari (insieme rappresentano il 50% del totale e il 53% del totale delle persone coinvolte).

La distribuzione dei nuclei percettori per numero di componenti fa registrare come classe modale quella con tre componenti che rappresenta il 24% della distribuzione.

I dati sono stati diffusi dall'Osservatorio statistico sul reddito di inclusione presentato dall'Inps e dal Ministero del Lavoro. L'importo medio varia a seconda della composizione del nucleo familiare - sottolinea la nota dell'Inps - passando da 178 euro per i nuclei con un solo componente a 435 euro per i nuclei con sei o più componenti.

Seguono poi Calabria, Lazio, Lombardia e Puglia che coprono un ulteriore 28% dei nuclei e il 27% delle persone coinvolte. Il 63% dei nuclei beneficiari del Rei ha al suo interno dei minori, il 18% è costituito da nuclei con disabili.

Raccomandato: