Ryanair, esposto Codacons in 28 procure italiane

29 Luglio, 2018, 02:59 | Autore: Doriano Lui
  • Guerra dei cieli: Codacons contro Ryanair Mancati rimborsi, esposto in 28 Procure

Il Codacons dichiara guerra a Rayanair.

Secondo il Codacons, che ha diramato una nota, "il comportamento messo in atto da Ryanair viola in modo palese i regolamenti comunitari e le sentenze della giustizia europea e, in tal senso, si pone al di fuori dalla legge". Dopo le numerose cancellazioni di voli che la compagnia aerea ha fatto registrare, a causa dello sciopero che ha coinvolto il personale dell'azienda, l'associazione dei consumatori ha deciso di presentare un esposto a 28 Procure della Repubblica territorialmente competenti per gli scali dove opera la compagnia low cost. Le 28 Procure della Repubblica interessate alla vicenda sono quelle di Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Ragusa, Crotone, Cuneo, Genova, Lamezia Terme, Milano, Napoli, Palermo, Parma, Perugia, Pescara, Pisa, Rimini, Roma, Sassari, Torino, Trapani, Treviso, Trieste, Venezia e Verona.

"I passeggeri dei 132 voli Ryanair cancellati nelle ultime ore in Italia possono agire nei confronti della compagnia area nel caso in cui abbiano perso coincidenze o giorni di villeggiatura".

L'associazione ha attivato una task force di legali per fornire assistenza ai passeggeri coinvolti nei disagi. Nella lettera datata 26 luglio, Dublino - di cui La Stampa è venuta in possesso - si legge: "Tutte le assenze sono registrate e sono prese in considerazione insieme a tutti i fattori rilevanti di performance per valutare promozioni e opportunità di trasferimento".

L'associazione si sta poi rivolgendo alla Polizia Postale chiedendo di oscurare la pagina del sito Ryanair che fornisce informazioni sul foro legale competente (Irlanda) "perché potrebbe indurre in errore i consumatori lasciando loro credere che qualsiasi azione giudiziaria sia da intraprendere nel paese dove ha sede la compagnia". L'aviolinea invece, dal suo canto, sostiene la linea del 'complottismo', ribattendo che "questi scioperi non hanno alcuna giustificazione e nessun altro scopo se non quello di rovinare le vacanze e avvantaggiare le altre società".

Raccomandato: